47. LA RIFORMA AGRARIA NEL FUCINO – Asilo Infantile a Collarmele

L’ASILO IERI E OGGI

<<Lo stesso sistema distributivo di Cerchio con una scalinata all’arrivo dalla strada, in comune tra la scuola (a destra) e gli uffici della Canonica di fronte costruisce questa scuola. Ma le similitudini si fermano qui perché l’edificio scolastico si organizza in aule ruotate, così da generare un prospetto scalettato e dare spazio a terrazzamenti pavimentati che (secondo i canoni della scuola all’aperto) sono le aule per la didattica all’esterno. I prospetti (ma sarebbe più giusto chiamarli volumi) si articolano con una continuità di superfici spezzate in cui hanno spazio grandi porte-finsetre e in cui è studiata la posizione dei mattoni a girare l’angolo quando questo non è di 90 gradi. Dentro, lo scalettamento delle aule genera uno spazio dinamico alto e luminoso nonostante sia stato ridotto per inserire altre funzioni che si affacciano sul retro.>> (Da – OMAGGIO A MARCELLO VITTORINI – un archivio per la città – archivio Marcello Vittorini a cura di Angela Marino e Valeria Lupo)

FOTO SATELLITARE

IL PROGETTO

Il progetto dell’Asilo Infantile fu redatto a metà degli anni ’50 e fu inaugurato a settembre del 1958.

LE FOTO D’EPOCA

La Scuola oggi è perfettamente funzionante e ben conservata.

Le foto a colori sono state scattate nel mese di aprile 2017.

Print Friendly, PDF & Email
Antonino Petrucci
Laureatosi in architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, ha esercitato la professione di architetto per circa trent’anni, oggi insegna alla Scuola Secondaria di Primo Grado presso l’Istituto Comprensivo GIOVANNI XXIII-VIVENZA di Avezzano. Appassionato di storia recente e di politica, è autore di uno studio sulla Riforma Agraria del Fucino, che si articola in 167 tra capitoli e sottocapitoli, pubblicata sui gruppi Facebook “Ortucchio in parole e immagini” e “Luco, ieri e oggi”.