PPI Tagliacozzo e Pescina restano chiusi: Quaglieri porta a pascere i sindaci marsicani

Raccolte 12mila firme per la riapertura. Presa d'atto dell''inaffidabilità politica di Quaglieri e Angelosante: ai sindaci marsicani resta solo la protesta di piazza

di Angelo Venti e Claudio Abruzzo

Quadruplo Colpo di scena – si fa per dire – nella V Commissione sanità, riunita questa mattina a L’Aquila per l’audizione dei sindaci convocati per ”discutere la riapertura H24 dei PPI di Pescina e Tagliacozzo”.

La riunione di oggi era inutile, ma ha avuto il merito di certificare quello che già si sapeva, mettendo così fine ai comunicati incrociati che in questi giorni hanno invaso le caselle mail delle redazioni e agli ancora più numerosi annunci bellicosi che si rincorrevano sulle bacheche facebook.

Primo colpo di scena

E’ risultato chiaro a tutti che la Regione non ha alcuna intenzione di riaprire i due Punti di Primo Intervento sanitario marsicani. A ufficializzarlo in Commissione è stato il Direttore generale della ASL 1 della provincia dell’Aquila, Roberto Testa, che ovviamente ha smentito la riapertura delle due strutture sanitarie, dilazionandola a data da destinarsi.

Secondo colpo di scena

La dichiarazione di Testa smentisce il Presidente della Commissione Sanità, Mario Quaglieri, che aveva invece falsamente annunciato la riapetura dei due PPI, seppur per sole 12 ore al giorno, a partire dal 16 giugno.

Terzo colpo di scena

I sindaci marsicani – qualcuno obtorto collo – hanno dovuto prendere atto oltre ogni ragionevole dubbio dell’inaffidabilità politica di Mario Quaglieri e, per la proprietà transitiva, anche del leghista Simone Angelosante, che sulla riapertura aveva addirittura rilanciato, chiedendola H24.

I due consiglieri regionali di maggioranza, di Trasacco il primo e di Ovindoli il secondo, avevano maldestramente tentato persino di mettersi alla guida dei sindaci in armi. E fino a questa mattina ci erano anche riusciti, a riprova che – come sosteneva Bertolt Brecht – “Al momento di marciare molti non sanno che alla loro testa marcia il nemico”.

Quarto colpo di scena

I marsicani dovranno finalmente prendere atto che sono privi di rappresentanza tra le fila della maggioranza in consiglio regionale. Maggioranza che ha deciso già di investire, approfittando dell’emergenza Covid 19, solo sugli ospedali di Pescara e L’Aquila. Leggi:

Oltre le firme, resta la piazza

A favore della riapertura dei due presidi ospedalieri sono state finora raccolte oltre 12mila firme di cittadini. Esaurita la via delle pressioni istituzionali, ai sindaci marsicani sembra che non resti altra strada che quella della proteste di piazza.

LE DICHIARAZIONE DI SINDACI E CONSIGLIERI REGIONALI:

Stefano Iulianella, sindaco di Pescina

Dopo la riunione odierna sono costretto a riportare una notizia e due dati di fatto. La notizia e che il prossimo 16 Giugno non riaprirà alcun che all’interno dei Ppi di Pescina e Tagliacozzo, come invece aveva affermato il presidente della 5° Commmissione Mario Quaglieri. Non ci sarà quindi nemmeno la ripartenza h12. I dati di fatto invece sono due: la risoluzione che noi sindaci avevamo presentato in commissione non è stata presa in considerazione, non è stata discussa e non è stata votata; l’altro fatto grave è l’assenza, seppur all’interno dell’emiciclo, del presidente Marco Marsilio e dell’assessore Verì. Siamo pronti alle dimostrazioni di piazza. La popolazione e’ esasperata dall’assenza del sistema sanitario nella Marsica”. (VIDEO)

Vincenzo Giovagnorio, sindaco di Tagliacozzo

Il direttore generale della Asl1 Abruzzo Dott. Roberto Testa non ha indicato l’attesa data per la riapertura h24 dei P.p.i. di Tagliacozzo e di Pescina, dissimulando l’assenza di volontà e lo scarso impegno nel rendere al Territorio marsicano l’indispensabile servizio sanitario con tecnicismi e trincerandosi ancora una volta dietro le ragioni, ormai anacronistiche e improponibili, della sicurezza per l’emergenza Covid. Sono stati riaperti ippodromi, piscine, club sportivi; è stato dato il via libera alle sagre e alle manifestazioni ludiche, ma l’indispensabile servizio sanitario dei P.p.i. di Pescina e Tagliacozzo sembra non essere nelle priorità della Direzione sanitaria provinciale. Una politica regionale in imbarazzante difficoltà di fronte alla richiesta dei Sindaci marsicani, a causa della “serietà”, più volte tirata in ballo dal Dott. Testa, per la quale non se l’è sentita di indicare la fatidica data di riapertura dei Punti di primo intervento per tema di non essere smentito dalla stampa”. (leggi COMUNICATO completo)

Olimpia Morgante, sindaco di Scurcola Marsicana e Lorenzo Berardinetti, sindaco di Sante Marie

Ennesima conferma di come questa amministrazione regionale produca il nulla – afferma il sindaco di Scurcola, Olimpia Morgante – anche la commissione sanità, essendo presieduta da due consiglieri regionali marsicani, non ci ha dato nessuna rassicurazione. Non ci arrendiamo e continueremo nella raccolta di firme”.
La cosa che più mi sconcerta è che un documento sottoscritto da tutti i sindaci nella riunione tenutasi a Scurcola Marsicana non si vuole mettere a votazione – ribadisce Lorenzo Berardinetti, sindaco di Sante Marie – ciò significa che la maggioranza regionale non vuole prendere impegni certi per quanto riguarda la riapertura dei due Ppi”. (VIDEO)

Mario Quaglieri, consigliere regionale e presidente della 5° Commissione Sanità

I presidi di Pescina e Tagliacozzo verranno riaperti h24, questo è sicuro, e torneranno a una gestione ordinaria come prima dell’emergenza sanitaria. I tempi saranno brevissimi ” (VIDEO)

Marianna Scoccia, consigliere regionale

Questa mattina è stata scritta un’altra, l’ennesima, pagina vergognosa di questa maggioranza e del suo modo di gestire la sanità nelle aree interne. Nonostante la mia pressante richiesta e nonostante la presenza dei sindaci di Pescina e Tagliacozzo, il Consigliere Mario Quaglieri, Presidente della V Commissione, ha impedito che la mia risoluzione per ripristinare h24 i Ppi marsicani, venisse messa ai voti”. (VIDEO)

Silvio Paolucci, consigliere regionale e capogruppo Pd

“Li abbiamo smascherati perchè alla domanda secca ‘riapriranno i punti di primo intervento’ la risposta è stata ‘non si sa quando’ “ (VIDEO)

Simone Angelosante, consigliere regionale

Oggi abbiamo avuto la conferma ufficiale da parte del manager della Asl che questi presidi saranno riaperti h24; il manager non ha voluto, per questioni di serietà, dare una data precisa ma si è impegnato ad una riapertura il prima possibile”. (VIDEO)

Sara Marcozzi, consigliere regionale

Marsilio e l’assessore Verì sono desaparecidos, non si sono presentati alla audizione della quinta commissione e quindi non hanno chiarito qual’é la loro posizione sulla riorganizzazione della rete ospedaliera nella nostra regione” (VIDEO)

Print Friendly, PDF & Email