San Vincenzo Valle Roveto – In fiamme impianto rifiuti GEA srl. Il video e le immagini

Servizio di Angelo Venti e Marco Di Gennaro

San Vincenzo Valle Roveto – Bruciava ancora in tarda serata la piattaforma di selezione rifiuti della Gea srl. Sul posto squadre dei Vigili del fuoco, pattuglie della stazione dei carabinieri di Balsorano, Protezione civile e tecnici dell’ARTA Abruzzo, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente.

Le fiamme, per cause ancora da accertare, sono divampate in uno dei piazzali dell’impianto nel primo pomeriggio di ieri. Il Comune di Balsorano aveva subito emesso, in via cautelativa, una ordinanza con cui si annunciavano “provvedimenti urgenti a tutela della incolumità pubblica e privata“, e si invitavano i cittadini a “disattivare gli impianti di areazione forzata e di condizionamento, nonché a tenere chiusi gli infissi esterni, fino al momento in cui non sarà dichiarata cessata l’allerta e non saranno pervenuti i risultati dei rilevamenti dell’area“,

Apprensione anche per un traliccio dell’alta tensione da ore sotto l’attacco delle fiamme, con i vigili del fuoco che tentano di raffreddarlo con getti continui d’acqua per evitare il collasso della struttura.

L’incendio dell’impianto rifiuti visto dall’alto – Video

Galleria immagini dell’incendio visto dal drone

Galleria immagini dell’incendio visto da terra

Galleria immagini materiale stoccato nell’impianto

Non ci sono notizie ufficiali sulla natura del materiale in fiamme. Nell’area sono comunque stoccate centinaia di balle di rifiuti, che dalle nostre immagini sembrano in prevalenza plastici.

Galleria immagini storiche satellitari impianto Gea srl

In passato in redazione erano comunque giunte segnalazioni, in prevalenza di cicloamatori che percorrevano la statale 82 Avezzano-Sora che corre accanto all’impianto, che segnalavano che anche l’area esterna dell’impianto Gea era stracolma di centinaia di tonnellate di balle di rifiuti. Le foto satellitari storichepubblicate di seguitotestimoniano che negli ultimi anni anche i piazzali esterni dell’impianto erano effettivamente invasi da rifiuti accatastati.

LEGGI ANCHE:


Marsica terra di smaltimenti illegali di rifiuti? Da dove partono, chi li trasporta e dove finiscono

Anche per i rifiuti che sempre più spesso finIscono nella Marsica vale la vecchia regola: c’è chi li produce, chi li trasferisce e chi li smaltisce. E’ in questi tre passaggi che spesso si annida il malaffare e, a volte, s’intravede l’impronta della camorra.

[ CONTINUA A LEGGERE ]

 


RIFIUTI – Incendio “Eco X”: da Pomezia ad Avezzano

a cura di Angelo Venti e Claudio Abruzzo

web caturano cap2Se si guarda oltre la densa nube tossica sprigionata dall’incendio dell’impianto di trattamento di rifiuti di Pomezia, c’è un episodio che fa suonare un campanello d’allarme anche nella Marsica.

[ CONTINUA A LEGGERE ]


 


L’ombra della camorra sulla discarica di Collelongo?

a cura di Angelo Venti e Claudio Abruzzo
Layout 1Il via vai di camion che scaricano rifiuti, anche di notte, nell’ex cava “Le grottelle” di Collelongo, risale al marzo 2014. Il traffico non sfugge agli abitanti e, il 23 settembre 2015, consiglieri di opposizione presentano un esposto in Procura…

 


AAA – Celano, 25 ettari di discarica abusiva offresi

CELANOCelano come Gomorra? Può sembrare una provocazione ma non lo è. Alle porte della ridente città castellana, da anni è attiva una discarica abusiva di oltre 25 ettari che farebbe impallidire anche un Gaetano Vassallo, il re degli imprenditori dello smaltimento illegale di rifiuti.

[ CONTINUA A LEGGERE ]

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email