Elezioni Avezzano: tre domande ai candidati sindaco

933

Ai  sei candidati alla carica di primo cittadino di Avezzano, la redazione di site.it rivolge tre domande, interconnesse tra loro, sulla tutela e riqualificazione del  quadrante sud della città. Le eventuali risposte dei candidati – da inviare a redazione@site.it – saranno pubblicate su questo sito in ordine di ricevimento.

QUESTE LE TRE DOMANDE:


1 – Perimetrazione fascia esterna della Riserva del Salviano

Sono trascorsi quasi 15 anni da quando il sindaco Floris chiedeva l’immediata adozione del Piano di Assetto Naturalistico (PAN) della Riserva del Monte Salviano, per farla divenire «la porta dei parchi e delle riserve d’Abruzzo». E sono passati 2 anni dal ricorso delle associazioni ambientaliste al Tar che ha poi interrotto – tra gli uffici comunali e regionali – il rimpallo delle responsabilità per i ritardi. [ Per scaricare i Pdf di Sentenza Tar, Relazione  comune di Avezzano e Ordinanza Tar CLICCA QUI ].

Domanda: Cosa si intende fare per attivare finalmente la tutela e la valorizzazione della Riserva, che passano anche attraverso la perimetrazione della sua fascia esterna?


2 – Ferrovia ex zuccherificio

L’antica ferrovia, transennata in molti tratti dal privato proprietario, è stata al centro di recenti polemiche. Un simile atto avrebbe legittimato l’adozione di un provvedimento municipale (che non c’è stato) di autotutela iuris pubblici, per garantire la fruizione  del tracciato da parte dei frontalieri e dei cittadini tutti. Vi è poi la questione di cosa fare di questo tracciato cittadino suscettibile di molti usi.

Domanda: Quali idee di intervento si hanno al riguardo?


3 – Vasche di decantazione ex zuccherificio

Il proprietario della ferrovia è lo stesso che ha acquisito l’ex zuccherificio con il proposito di allocarvi un termovalorizzatore. Ha anche annunciato la lottizzazione e la vendita a pezzi dell’area, nonostante la stessa sia tutelata come sito di archeologia industriale.
Sempre il proprietario, inoltre, ha smantellato  circa 10 ettari di vasche di decantazione, vincolate dal Pan della Riserva del Salviano come  zone umide. L’azione del municipio, a quanto risulta, è stata probabilmente inferiori a quello che la gravità della situazione richiedeva.

Domanda: Cosa si intende fare per ripristinare l’integrità di quel sito, e a quale destinazione lo si immagina adibito, compatibile con la Riserva, l’agricoltura e gli insediamenti abitativi esistenti?

 



GALLERIA FOTOGRAFICA – Ex zuccherificio di Avezzano – Lavori demolizione vasche decantazione, settembre-novembre 2014


 



LE RISPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO

(IN ORDINE CRONOLOGICO DI RICEVIMENTO)


LA DEMOLIZIONE DELLE VASCHE VISTA DAL SATELLITE


Print Friendly
CONDIVIDI