Avezzano, 3 domande ai candidati sindaco: la risposta di NAZZARENO DI MATTEO

    Ai  sei candidati alla carica di primo cittadino di Avezzano, la redazione di site.it ha rivolto tre domande, interconnesse tra loro, sulla tutela e riqualificazione del  quadrante sud della città.

    [ PER LE TRE DOMANDE CLICCA QUI  ]

    Questa la risposta del candidato sindaco NAZZARENO DI MATTEO:


    Oggetto: Risposta del Candidato Sindaco Nazzareno Di Matteo
    Data: Tue, 6 Jun 2017 17:07:22 +0200 (CEST)
    Mittente: pinguinoavezzano@libero.it <pinguinoavezzano@libero.it>
    Rispondi-a: pinguinoavezzano@libero.it <pinguinoavezzano@libero.it>
    A: redazione@site.it

    Il nostro territorio già da parecchi anni è sotto l’attacco di speculatori che, utilizzando la parola “sviluppo”, cercano di contaminare l’ambiente con insediamenti altamente inquinanti (vedi la mia battaglia contro la Powercrop). La conformazione orografica del nostro territorio non permette insediamenti di questo tipo, infatti due dati confermano quanto appena detto:

    • indagine ASL che evidenzia l’aumento esponenziale di tumori ad Avezzano e nella Marsica e, soprattutto nell’ultimo anno, nella fascia 10/15 anni;
    • la mancanza di una mappa dei tumori e di un’indagine epidemiologica (inadempienza della Regione Abruzzo) non permette di valutare quali sono i rischi del territorio.
    Questo dimostra l’importanza di promuovere uno sviluppo Ecosostenibile che parta dalla valorizzazione:
    • della risorsa del nostro Fucino e quindi di Aziende di lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli
    • della Riserva del Monte Salviano per farla divenire la Porta dei Parchi e delle Riserve d’Abruzzo così come promosso dalle Associazioni Ambientaliste
    • della valorizzazione, dal punto di vista Ecosostenibile, del vecchio zuccherificio e della Ferrovia ad esso collegata, quindi optare per l’espropiazione da parte del Comune per uso Pubblico
    • ripensare la Città con un “Piano Urbano” che la ridisegni con un indirizzo ecosostenibile valorizzando i siti sopracitati insieme a quelli archeologici di cui è ricco il nostro territorio.
    Grazie.
    Nazzareno Di Matteo

    Print Friendly, PDF & Email