Tagliacozzo, Comitato Dantedì, Centro Studi Medievali Internazionali – La Divina Commedia così come non l’avete mai vista!

Graphic Novel di Zuccarini e Carbonetti - Chiaredizioni.

Il Comitato Dantedì – Centro Studi Medievali Internazionali con il patrocinio della Città di Tagliacozzo nelle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, il 25 agosto 2021, ha dato spazio ad un autore singolare, un grande estimatore della Divina Commedia, esperto di filologia, insegnante di greco, latino, lettere, storia e filosofia: Cristiano Zuccarini.

Scrittore e sceneggiatore eclettico si è presentato con la T-shirt raffigurante la copertina del suo libro Il Purgatorio di Dante in Graphic Novel, il suo secondo volume dopo L’inferno edito nel 2019.

Il Prof Zuccarini ha pensato di rendere fruibile ai ragazzi, in una chiave totalmente diversa, la caratura di una eccellenza come Dante Alighieri. Ha voluto, in tal modo, dare una veste e una narrazione nuova alla Divina Commedia utilizzando un linguaggio visuale, molto vicino ai giovani. L’opera, sotto forma di Graphic Novel è stata redatta concentrandosi sui canti principali, quelli che vengono maggiormente studiati nel percorso scolastico.

La presidente del Centro Studi Medievali Internazionali, Prof. Laura Micalizio, insieme alla Dr. Katia Agata Spera hanno introdotto gli ospiti e ringraziato l’autore per aver risposto all’invito e ribadito che il Centro Studi sta lavorando per l’interesse culturale dell’intera Marsica protraendosi oltre i confini regionali e nazionali. Presente in sala il Prof. Franco Salvatori, presidente onorario del Centro Studi e supporto indispensabile alle attività culturali. Non sono mancati i saluti del sindaco della Città di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, che si è molto complimentato con l’autore per l’originalità della sua opera e si è mostrato lieto di accoglierlo nella città abruzzese citata nella Divina Commedia. Sono pervenuti, in forma scritta, i saluti dell’Ing. Riccardo Martorelli attento sostenitore del Centro Studi.

Simpatico ed interattivo il confronto tra l’autore e l’editore Dr. Arturo Bernava: tra domande e risposte hanno svelato le origini ed il significato dell’opera di Zuccarini e Carbonetti. Dalle loro parole e spiegazioni si è inteso quanto l’autore Cristiano Zuccarini sia addentrato nei meandri della Commedia, per poter descrivere i Canti fino ad arrivare a illustrarli, bisogna esserne eruditi, nessun dettaglio può essere tralasciato. Il Prof. ha spiegato nei particolari alcuni passi e di come sia riuscito a creare un Graphic Novel pur mantenendo il linguaggio originale del Sommo Poeta.

Importante il contributo in itinere e conclusivo del Prof. Ilio Leonio, già Preside intramontabile del liceo Classico A. Torlonia e del Liceo artistico Vincenzo Bellisario che ha apprezzato molto l’opera sia per quanto riguarda la filologia e il linguaggio narrativo dell’autore, sia per la grafica mettendo in parallelo il tratto duro ed incisivo del volume INFERNO con quello più mitigato, meno pronunciato del PURGATORIO dove l’uomo si svela con la propria identità e le proprie debolezze.

Il Disegnatore che ha realizzato le immagini della sceneggiatura di Zuccarini è Ernesto Carbonetti proclamato dall’ Accademia Disney a Milano, ha lavorato presso i Maximus Studios per la miniserie “Tag 17” e per i fumetti come “Isa e Bea” (edizioni Cioè) e come illustratore per la Mirò Edizioni, lavora come grafico freelance e collabora con la Clementoni come animatore di app per bambini e illustratore di manualistica.

Zuccarini ha spiegato quanto sia necessaria la sintonia tra lo sceneggiatore e il disegnatore e come non sia assolutamente facile riportare in immagini ciò che viene dettato dal pensiero e dalla mano dello scrittore.

Molta curiosità intorno all’autore, da parte del pubblico presente, che ha spiegato come nasce un libro illustrato e risposto alle molteplici domande scaturite soprattutto dai giovani intervenuti.

Presenti gli insegnanti di parte delle scuole di Avezzano che hanno partecipato al Concorso Corradino di Svevia a Scuola in memoria di Luigi Micalizio, per il Dantedì 2021, indetto dal Centro Studi. I ragazzi sono giunti curiosi ed entusiasti di poter interloquire con l’autore del libro e chiedere una dedica autografata.

Print Friendly, PDF & Email