Ospedale di Avezzano – Al sit in di protesta di venerdì 18 anche “I Membri della Gag”

Si moltiplicano le adesioni alla manifestazione promossa dalla Cgil. Insieme a sindacati, sindaci, associazioni di categoria, volontariato, culturali e ricreative, ci sarà anche l’associazione musicale “I Membri della Gag”.

I Membri della Gag

Il sit in – che si terrà sul piazzale dell’ospedale di Avezzano venerdì 18 dicembre alle ore 10 – è a sostegno del personale sanitario, dei cittadini che necessitano di cure e dei giornalisti che raccontano e denunciano lo sfascio della sanità marsicana.

Di seguito il testo integrale del Comunicato stampa di adesione alla protesta de “I Membri della Gag”.

COMUNICATO STAMPA

L’associazione culturale “I Membri della Gag” è vicina alle lavoratrici ed ai lavoratori della Asl1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Ecco i motivi.

La nostra è un’associazione piccola, che si occupa di intrattenimento più che di cultura. Parole che, entrambe, vengono messe da parte in un periodo come quello che stiamo vivendo. Parole ritenute superflue, non necessarie, da un sistema che gestisce le risorse sempre in emergenza e mai programmando, ed in base a logiche valoriali e di priorità mutevoli e spesso incoerenti.

La cultura non è mai un emergenza. La cultura non è mai una priorità. Lo sappiamo, e lavoriamo ogni giorno perché questo possa cambiare.

Constatiamo però come anche il settore sanitario, “emergenza” e “priorità” del momento che viviamo, è invece nel nostro territorio abbandonato al suo destino, con vertici assenti o intimidatori, una distribuzione dei fondi iniqua, ed i soli operatori ed operatrici costretti al sacrificio giornaliero per provare a garantire il funzionamento delle strutture.

Serve oggi una sanità efficiente, fondata sulla programmazione e sulle condizioni di lavoro adeguate, per permettere a tutti di riprendere al meglio le proprie attività. Anche quelle che “non sono necessarie”.

Ass. Culturale “I Membri della Gag” – Il Presidente Costantino Di Vincenzo

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE “EMERGENZA CORONAVIRUS”:

Print Friendly, PDF & Email