Monte Velino – Martedì mattina riprendono le ricerche dei 4 dispersi

Si è tenuta oggi pomeriggio la riunione delle squadre dei soccorritori per coordinare le azioni di salvataggio. Martedì mattina, alle ore 7, iniziano di nuovo le ricerche dei quattro dispersi.

Lunedì 25 gennaio 20121, Forme di Massa d’Albe

L’attesa, quella serpe che ti divora lentamente, che ti avvelena la mente, che ti toglie il respiro. E’ questo il sentimento comune che nel silenzio ovattato da una candida neve, oggi nemica nera, ha unito la famiglia e tutti gli amici. Gli amici, quelli nuovi, fino a ieri sconosciuti, quelli che pronti offrono le loro forze per riportare tra le braccia di chi li ama coloro dispersi su quella montagna che domina la Marsica: il Velino. Nella mattinata i secondi sono susseguiti ai minuti i minuti alle ore, tutti in attesa, sospesi nel silenzio dell’ignoto, per poi incontrare l’angoscia quando le squadre del soccorso alpino e speleologico sono ridiscese a valle, costrette a non poter proseguire le ricerche. Quel segnale del cellulare, recepito a 1800mt. aveva acceso la speranza. La nebbia, le raffiche di vento, la neve che continuava scendere fino ad arrivare a 20 cm sul già difficile percorso, hanno costretto gli uomini del soccorso ad arrendersi.

E’ stata indetta, nel tardo pomeriggio, una riunione per coordinare le azioni di salvataggio. Al termine dell’incontro Fabio Manzocchi, il Capo stazione del Cnsas, (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) di Avezzano ha dichiarato:

Abbiamo appena terminato un tavolo tecnico, domani mattina alle ore 7 si avrà l’incontro al check point istallato a Forme, e da lì si attuerà una strategia, ma tutto dipenderà dal tempo. Abbiamo tre velivoli, quello del 118, quello della Guardia di Finanza e quello dei Vigili del Fuoco; vedremo come operare. Abbiano inoltre 6 cinofili del corpo nazionale del soccorso alpino che saranno operativi domani mattina, arrivano questa sera da varie regioni del nord. La zona che abbiamo visto e censito dalla prima notte, da quella partiremo, anche se con l’abbondante nevicata di oggi tutto sarà da valutare domani mattina.

Confermato che non è stato possibile individuare la matrice della valanga.

Presente anche il sindaco della città di Avezzano Gianni Di Pangrazio che ha sottolineato: “L’Amministrazione comunale metterà a disposizione le pattuglie per coordinare e disciplinare qui il traffico domani mattina, affinché si dia la possibilità ai soccorritori di svolgere al meglio il proprio lavoro”. Ne ha poi lodato le capacità.

Un ringraziamento a tutte le forze dispiegate intervenute. Nel pomeriggio anche gli alpini del IX reggimento sono giunti a dare supporto ai soccorritori.” così ha voluto sottolineare l’assessore di Massa d’Albe Nicola BlasettiQuesta è una situazione nella quale non ci saremmo mai voluti trovare come amministratori. Ci duole il cuore. Le persone che si stanno cercando sono persone a noi conosciute, anche esperti alpinisti. Spero che domani mattina si dia seguito al piano di operazione che è stato messo in campo.

Anche l’amministrazione di Massa D’Albe ha dato il proprio contributo, già dalla serata di ieri, mettendo a disposizione tutte le strutture del territorio, dando seguito ad ogni richiesta. Oggi, inoltre, ben oltre 150 i pasti dispensati ai familiari dei dispersi e a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dei soccorsi.

Importante l’appello che l’assessore ha voluto trasmettere ai curiosi che nella giornata di domani intendono avventurarsi nella in quel di Massa d’Albe:

Vi prego, non venite domani a Forme. Fate lavorare le forze in campo nelle migliori condizioni possibili durante le operazioni di ricerca.”

Domani, di nuovo l’attesa!

Print Friendly, PDF & Email