Coronavirus . Abruzzo: 1.401 positivi, 115 i decessi. Assessore Verì: “nessun rischio collasso sistema sanitario”

Abruzzo, dati aggiornati al 31 marzo

In Abruzzo frena in trend dei contagi ma sale quello dei decessi: sono 1.401 i casi positivi al Coronavirus finora registrati, ma sale a 115 il totale dei pazienti deceduti. Nelle ultime 24 ore registrato un incremento di 56 nuovi contagi, che risultano così distribuiti 7 Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 8 Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 28 Asl di Pescara e 13 Asl di Teramo.

Nel dettaglio, il totale dei casi positivi sono così suddivisi: 335 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, 73 in terapia intensiva, mentre gli altri 783 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I pazienti clinicamente guariti sono 85 (da sintomatici sono diventati asintomatici), mentre i guariti sono 10.

Nel numero dei positivi sono compresi anche i 115 pazienti deceduti. Sono 13 gli ultimi decessi (alcuni dei quali avvenuti nei giorni scorsi, ma la cui positività al virus è arrivata oggi), si tratta di un 88enne di San Salvo; una 86enne di Rocca San Giovanni; un 81enne di Castilenti; un 79enne di Castiglione Messer Raimondo; un 76enne di Sant’Egidio alla Vibrata; un 89enne di Elice; un 75enne di Ortona; un 74enne di Penne; un 85enne di Loreto Aprutino; una 86enne e un 65enne di Pescara; un 86enne di Manoppello e una 95enne di Silvi (spetterà in ogni caso all’Istituto Superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus, in quanto si tratta di persone che potrebbero già essere state affette da patologie pregresse).

 Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 8.758 test, di cui 5.316 sono risultati negativi. [dati forniti dal Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità]

Assessore Verì: “nessun rischio collasso sistema sanitario regionale

L’Assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì sostiene che è stato attivato il piano operativo contro il Covid-19 e assicura che in Abruzzo “non c’è ancora un quadro che possa presagire un collasso del sistema. Ad oggi, complessivamente nelle quattro Asl, risultano disponibili 276 posti letto tra rianimazione, malattie infettive, pneumologia e medicina”.

L’assessore regionale, nel corso di un incontro con la redazione di “Sos Coronavirus“, ha affermato che le Asl abruzzesi, anche se in maniera disomogenea, avrebbero provveduto a dar seguito al piano operativo per fronteggiare il Covid 19, attivando 59 posti letto in più: prima dell’emergenza i posti letto di rianimazione erano 69.

Secondo la Verì il quadro in Abruzzo è il seguente: “per le malattie infettive con isolamento semplice ai 17 posti in pre-emergenza se ne sono aggiunti 150. Per le malattie infettive con isolamento a pressione negativa, accanto ai 62 iniziali ne sono stati allestiti ulteriori 35. Di pneumologia, ai 36 posti iniziali se ne aggiungono 65 in più. Per la medicina, ai 322 se ne sommano altri 189 attivati per l’emergenza. Possiamo dire, dunque, che quanto previsto è stato attivato”.

Verì: “Pronto accordo con cliniche private

L’ottimismo dell’assessore Verì sulla tenuta del sistema sanitario regionale cozza, però, con quest’altra sua dichiarazione, rilasciata poco fa:

Il piano della Giunta regionale prevede un ulteriore incremento dei posti letto con una distribuzione omogenea sul territorio tra pubblico e privato: lo scorso fine settimana ci sono stati una serie di incontri con i titolari delle case di cura durante i quali le cliniche hanno dato la loro disponibilità a mettere in rete posti letto per i pazienti Covid, definendo un livello di intensità per la terapia intensiva e sub intensiva. E’ stata anche condivisa una bozza di contratto che dovrà ora essere sottoscritta…

ITALIA – 31 marzo 2020, Aggiornamento ore 18

Coronavirus: sono 77.635 i positivi. Ad oggi, in Italia sono stati 105.792 i casi totali. Sono 15.729 le persone guarite. I deceduti sono 12.428 (numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso).

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 25.124 in Lombardia, 10.953 in Emilia-Romagna, 7.850 in Veneto, 8.082 in Piemonte, 4.226 in Toscana, 3.352 nelle Marche, 2.508 in Liguria, 2.642 nel Lazio, 1.871 in Campania, 1.389 nella Provincia autonoma di Trento, 1.654 in Puglia, 1.160 in Friuli Venezia Giulia, 1.492 in Sicilia, 1.191 in Abruzzo, 1.142 nella Provincia autonoma di Bolzano, 851 in Umbria, 657 in Sardegna, 606 in Calabria, 552 in Valle d’Aosta, 216 in Basilicata e 117 in Molise.

[I dati sono forniti dal Dipartimento nazionale di protezione civile]

***

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE – EMERGENZA CORONAVIRUS

***

Print Friendly, PDF & Email