CAM – Pierleoni imputato per interruzione di pubblico servizio

Decreto di citazione a giudizio per Alessandro Pierleoni, Presidente del Consiglio di sorveglianza del Cam, per interruzione di pubblico servizio. Rischia una condanna da 6 mesi a un anno.

Ad emmettere il decreto, a conclusione delle indagini preliminari, è stata il Pm Lara Seccacini, della Procura della repubblica di Avezzano, che ha fissato la prima udienza per il prossimo 29 novembre. A difendere Pierleoni è l’avv. Franco Colucci.

Il reato contestato è quello previsto dall’art. 331 del codice penale, che così recita:

Chi, esercitando imprese di servizi pubblici o di pubblica necessità, interrompe il servizio, ovvero sospende il lavoro nei suoi stabilimenti, uffici o aziende, in modo da turbare la regolarità del servizio, è punito con la reclusione da sei mesi a un anno e con la multa non inferiore a euro 516.

I capi, promotori od organizzatori sono puniti con la reclusione da tre a sette anni e con la multa non inferiore a euro 3.098.

Pierleoni sulle castagne ardenti

I fatti contestati risalgono alla notte tra il 28 e il 29 ottobre 2017, mentre nel Comune di Sante Marie era in corso la Sagra della castagna.

Pierleoni è accusato di aver prodotto l’interruzione del servizio idrico in alcune zone di Carsoli e nelle frazioni di Villaromana, Poggio Cinolfo e Montesabinese, adducendo motivi tecnici che però, secondo la Procura, si sarebbero rivelati insussistenti.

Secondo l’accusa Pierleoni “quale presidente del Consiglio di sorveglianza del Cam, interrompeva, sospendeva e/o comunque turbava il servizio di erogazione di acqua per molti cittadini nel Comune di Carsoli, non avendo provveduto ad eseguire la manovra necessaria per una equa distribuzione del servizio idrico tra i comuni serviti”.

In sintesi Pierleoni sarebbe responsabile di non aver provveduto ad eseguire la manovra di chiusura notturna dell’erogazione dell’acqua nel Comune di Sante Marie – dove era appunto in corso la Sagra della castagna – provocando così una ingiustificata e drastica riduzione della portata idrica in diverse zone del territorio di Carsoli.

Sull’argomento, il 20 febbraio scorso, avevamo già scritto questo articolo qui.

Print Friendly, PDF & Email