ASL 1 – Vuoi “pascere” le pecore? presenta una settimana prima il “Modulo 4 informatico”. Istruzioni per l’uso

Sempre più dura la vita per i pastori della provincia dell’Aquila: anche portare il gregge al pascolo nello stesso comune – stando alle ultime norme comunicate dalla Asl1 – è diventato pressoché impossibile. Di seguito il comunicato stampa integrale diffuso dalla Asl1 con le istruzioni per gli allevatori. Leggere per credere.

COMUNICATO STAMPA

PASCOLI: NUOVE MODALITÁ PER SPOSTAMENTI DI ANIMALI NELLO STESSO COMUNE. LE COMUNICA IL SERVIZIO VETERINARIO ASL AI SINDACI DELLA PROVINCIA DELL’AQUILA

L’AQUILA – Nuove modalità, per amministrazioni locali e allevatori, per le notifiche e i nulla osta nello spostamento di animali da pascolo all’interno dello stesso Comune.

Si tratta di nuove procedure che scaturiscono da un provvedimento della Regione dello scorso anno che condiziona la concessione delle premialità in denaro della Ue alla registrazione nella BDN (banca dati nazionale) delle informazioni sugli spostamenti degli animali.

A rendere note ai sindaci della provincia dell’Aquila le nuove modalità, in forma semplificata, è il direttore facente funzione del servizio veterinario, settore sanità animale, dr. Mario Mazzetti.

In cosa consiste la nuova procedura?

Una settimana prima di spostare i propri animali per il pascolo in un’altra area dello stesso Comune, l’allevatore deve chiedere al servizio veterinario-sanità animale il cosiddetto Mod 4 informatico in cui deve indicare i singoli animali da spostare, il codice del pascolo di destinazione, il mezzo eventualmente utilizzato, data e orario del di partenza.

Il servizio veterinario rilascia la certificazione dopo aver verificato lo stato sanitario dell’allevamento, la regolarità e la completezza delle informazioni inserite.

Copia del modello, prima dello spostamento, dovrà essere consegnato dall’allevatore al Comune, per dargli la possibilità di avere tutte le informazioni necessarie.

Al rientro dal pascolo l’allevatore dovrà chiedere, sempre al servizio di sanità animale Asl, un nuovo Mod. 4 informatico e consegnarlo al Comune prima del ritorno nella sede del proprio allevamento.

“Il rilascio della certificazione sanitaria nella nuova forma”, dichiara Mazzetti, “sostituisce la tradizionale richiesta cartacea di nulla osta sanitario che in precedenza veniva richiesta al nostro servizio dai singoli Comuni e rende l’adempimento di legge più semplice e rapido”

Venerdì  22-4-2022

Vittorio Tucceri – Ufficio Stampa Azienda SANITARIA LOCALE n. 1

Print Friendly, PDF & Email