Week end di maggio senza auto sul monte Salviano – Di Pangrazio: “mese mariano nel segno dell’ambiente”

COMUNICATO STAMPA

Week-end senza auto sul monte Salviano per tutto il mese di maggio: il divieto di transito per le automobili e tutti gli automezzi a motore, fatta eccezione per quelli dei soccorsi e delle forze dell’ordine -dal km 2.600 al km 6.100- lungo la strada regionale n. 82 scatta domani, 1° maggio. L’ordinanza dell’ente, in linea con le prescrizioni della Provincia, prevede lo stop agli automezzi a motore il sabato dalle 9 alle 17, mentre per i giorni festivi la chiusura scatta dalle 13 alle 17. 

     Il debutto dell’isola pedonale estiva, sabato 1° maggio, giorno festivo,    andrà dalle 13 alle 17. Per non creare problemi ai fedeli che si recano al Santuario della Madonna di Pietraquaria per le messe, gli orari di chiusura della strada lato Avezzano -dalla curva delle Castagne fino al Valico- sono stati concordati con il priore, padre Elio Orante D’Agostino.

     “La chiusura della strada del monte Salviano nei weekend“, afferma il sindaco, Gianni Di Pangrazio, “è mirata a creare le condizioni ideali per le migliaia di persone, podisti, fedeli e amanti della montagna che, in particolare nei mesi più caldi, si spostano dalla città per ammirare i panorami, allenarsi o per un momento di relax“. 

      Si riparte, quindi, con lo stop alle automobili e alle moto sul monte Salviano: stavolta, a differenza del primo esperimento adottato dalla 1^ amministrazione Di Pangrazio nel 2012, accolto con grande entusiasmo dai cittadini, la chiusura della strada scatta in concomitanza con l’inizio del mese mariano per favorire la salita e la discesa dei fedeli che si recano a rendere omaggio alla Santa Patrona della città di Avezzano: Maria di Pietraquaria. L’isola pedonale dei week-end end nella riserva naturale del monte Salviano sarà presidiata dai volontari della protezione civile, mentre la vigilanza è affidata alle forze dell’ordine. La chiusura della strada quasi sicuramente sarà adottata anche per i mesi estivi. Essendo la regionale 82 l’unica alternativa all’ex superstrada del Liri (ora statale 690), in caso di incidenti l’ordinanza di chiusura sarà sospesa per consentire il transito degli automezzi deviati.

Ufficio stampa Comune di Avezzano

                   

Print Friendly, PDF & Email