Solidarietà al collega Claudio Lattanzio dal Sindacato Giornalisti Abruzzesi

COMUNICATO STAMPA

Il Sindacato Giornalisti Abruzzesi esprime solidarietà al collega Claudio Lattanzio insultato e minacciato da uno dei portavoce del Meet Up Amici di Beppe Grillo di Sulmona.

E’ l’ennesimo caso di aggressione nei confronti di un cronista che stava, semplicemente, chiedendo spiegazioni su alcune affermazioni relative alla vicenda del collegamento ferroviario tra Pescara e Roma. Uno scambio di opinioni con una collega, collaboratrice della parlamentare Di Girolamo, e l’intervento nella conversazione del rappresentante pentastellato: “Stronzo, ti spezzo le gambe“.

Una reazione volgare e incomprensibile, ancora più grave perché proveniente da chi, per impegno politico, dovrebbe avere il massimo rispetto per le libertà fondamentali, tra cui quella di informare e di essere informati.

Tuttavia anche in Abruzzo, si moltiplicano le aggressioni verbali nei confronti dei giornalisti che lavorano per cercare di approfondire eventi e notizie. Qualche mese fa allo stesso Claudio Lattanzio era stata, tra l’altro, bruciata l’auto. Non saranno né gli insulti né le minacce, però, a fermare il lavoro dei giornalisti abruzzesi ed è bene che chi pensa di continuare ad utilizzare metodi intimidatori se ne faccia una ragione.

Pescara, 21 giugno 2020

Sindacato Giornalisti Abruzzesi

Print Friendly, PDF & Email