Sga contro aggressione verbale di due giornalisti – "ennesimo attacco alla libertà dell'informazione"

I due giornalisti di cronaca giudiziaria, dei quotidiani il Centro e Il Messaggero, sono stati aggrediti verbalmente da altrettanti avvocati di uno degli imputati nel procedimento sul disastro di Rigopiano

COMUNICATO STAMPA

Il Sindacato dei giornalisti Abruzzesi, e l’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, i Comitati di Redazione dei quotidiani Il Centro e Il Messaggero condannano l’ennesimo attacco alla libertà dell’informazione in un episodio avvenuto venerdì 10 gennaio, al tribunale  di Pescara, quando due giornalisti di cronaca giudiziaria, dei quotidiani il Centro e Il Messaggero, sono stati aggrediti verbalmente da altrettanti avvocati di uno degli imputati nel procedimento sul disastro di Rigopiano, dopo avere educatamente tentato di ottenere informazioni e dunque di svolgere il proprio lavoro. I legali, con toni esagitati e con frasi lesive della dignità professionale dei colleghi, non si sono limitati a scegliere legittimamente di non rispondere, ma hanno duramente attaccato i cronisti per articoli scritti in precedenza.

Nell’esprimere ampia e incondizionata solidarietà ai colleghi, Sga e Odg censurano con fermezza l’accaduto. L’ossequio alla libertà di stampa dovrebbe imporre a chiunque, a prescindere dagli interessi in ballo e dalle valutazioni di carattere personale, il necessario rispetto del ruolo di chi tenta, con onestà intellettuale, di informare i cittadini.

Sindacato Giornalisti Abruzzo

Print Friendly, PDF & Email