Sanità, Abruzzo – Firmata legge riforma medicina dello sport

Sospiri: "attesa da 20 anni, altra tappa fondamentale di questa maggioranza".

E’ stata firmata dal presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, ed è stata pubblicata sul Burat la legge di Riforma della Medicina dello Sport, approvata nello scorso Consiglio regionale.

Lorenzo Sospiri, presidente del Consiglio regionale abruzzese

Un’altra tappa fondamentale nell’attivita’ di un governo teso a innovare il nostro territorio. Una norma che l’Abruzzo – sottolinea Sospiri – aspettava da una ventina d’anni e che introduce previsioni fondamentali per restituire ossigeno a un settore costretto nelle maglie di una burocrazia stringente sicuramente non piu’ adeguata ai tempi, che tante difficolta’ poneva ai medici, ma anche agli stessi atleti, agonisti e non. Una legge che ribadisce in maniera decisa l’importanza dell’attivita’ fisica e motoria nei ragazzi e, piu’ in generale, nella popolazione, attivita’ che va pero’ condotta in maniera seria, all’interno di paletti sanitari chiari, che devono tutelare la salute dell’utente-fruitore, e dare garanzie di legittimita’ a chi opera a stretto contatto con gli atleti e che, a sua volta, si occupa della loro salute. La legge di riforma– sottolinea Sospiri- punta a liberalizzare il mercato aprendo la possibilita’ di istituire dei centri di medicina sportiva delocalizzati sul territorio, nei pieni poteri di garantire prestazioni specifiche. Soprattutto apre all’istituzione di un servizio anti-doping all’avanguardia, perche’ fare sport e’ fondamentale per la prevenzione delle patologie croniche, e’ importante per una crescita sana, e’ strategico per coltivare la passione di piccoli atleti che hanno le potenzialita’ per diventare campioni, ma lo sport va fatto seguendo le regole, e la nuova legge ci garantira’ la presenza di una struttura efficiente deputata anche al controllo. Oggi l’Abruzzo– conclude il presidente del Consiglio regionale- ha raggiunto un altro step del proprio cammino amministrativo e legislativo atteso da molti“.

Print Friendly, PDF & Email