Rifiuti della capitale negli impianti abruzzesi – Campidoglio e Ama verso l'accordo con la Regione Abruzzo

Per sopperire alla chiusura della discarica di Colleferro, e in attesa dell'impianto nuovo, la Regione Lazio sta supportando il Campidoglio e l'Ama attraverso accordi con regioni come Abruzzo e Marche.

Gli uffici della Regione stanno collaborando con Ama per la chiusura dell’impianto di Rocca Cencia, per far partire la manutenzione dal 1 febbraio, quei rifiuti saranno ripartiti sul territorio“. Lo ha detto l’assessore Massimilano Valeriani, assessore al Ciclo dei rifiuti della Regione Lazio nel corso della sua informativa.
Valeriani ha ricordato che “al momento Roma produce 17-18 mila tonnellate a settimana di indifferenziato, la disponibilità degli impianti regionali è di circa 19 mila: ben al di sopra, dunque. Le discariche sono al di fuori del territorio capitolino“. Il 16 gennaio, ha aggiunto, “sono terminati gli obblighi da parte degli impianti del Lazio, a partire dalla discarica di Colleferro e ora possono iniziare gli interventi di bonifica e ripristino ambientale“.

Per sopperire alla chiusura della discarica di Colleferro – ha proseguito – che accoglieva circa 1.100 tonnellate al giorno di rifiuti trattati di Roma, e in attesa dell’impianto nuovo, la Regione sta supportando il Campidoglio e l’Ama sia attraverso accordi con regioni come Abruzzo e Marche – altre ne coinvolgeremo – sia attraverso la definizione del bando di gara per il conferimento dei rifiuti all’estero“.

Print Friendly, PDF & Email