“Riconquistare l’Italia”: ad Avezzano una sola voce per il Referendum

COMUNICATO STAMPA

Da Domenica e Lunedì prossimi, 20 e 21 Settembre, il Parlamento italiano potrebbe non essere più lo stesso. La massima istituzione rappresentativa rischierà di essere stravolta con la riduzione del numero dei suoi membri. Eppure, a parlare pubblicamente del prossimo Referendum costituzionale, in questo caso per invitare a votare “No”, ad Avezzano sembra esserci solo “Riconquistare l’Italia” – Sezione Marsica. Anche tra la gente, come Domenica scorsa, in piazza Risorgimento, colcomitato referendario “3 Motivi per il no”.

I Marsicani si trovano a pochi giorni da un appuntamento storico, da un voto che potrebbe cambiare radicalmente la nostra Costituzione, e il silenzio dei partiti locali è completo. O quasi!
“Riconquistare l’Italia” – Sezione Marsica sta sostenendo con tutte le sue forze la necessità di
andare a votare per il “No”. Almeno tre i motivi: alcuni territori, per lo più periferici, si troverebbero senza rappresentanza; per una nuova formazione politica, alternativa alla “Casta” al potere, diventerebbe più difficile entrare in Parlamento; in proporzione verrebbe diminuito anche il numero di parlamentari capaci con conseguente scadimento dell’organo rappresentativo.

Avezzano, Mercoledì 16 Settembre 2020

“Riconquistare l’Italia” – Sezione Marsica

Print Friendly, PDF & Email