“Qualcosa di meglio” ad Avezzano. Video

Avezzano – Il 6 luglio 2019 al caffé letterario Vieniviaconme si è tenuta la presentazione del libro Qualcosa di meglio (Pendragon, 2019). Ne hanno parlato con gli autori Enrico Pontieri e Alfredo Mignini, Giovanni D’Amico (ANPI Marsica) e Franco Massimo Botticchio: l’incontro, organizzato da Aleph editrice, «Il Martello del Fucino» e Giuseppe Pantaleo, ha ricevuto il patrocinio di ANPI Marsica. GUARDA IL VIDEO.

Qualcosa di meglio (Pendragon, 2019) racconta la vita di Otello Palmieri, ex partigiano comunista di origine emiliana. All’indomani del 25 aprile 1945, Palmieri fu tra coloro che videro il sogno della rivoluzione infrangersi contro l’attentato a Togliatti. Accusato ingiustamente dell’omicidio dell’oste fascista del suo paese, fu costretto poco più tardi a riparare in Cecoslovacchia. Qui condivise la quotidianità con uomini e donne “fuoriusciti a Praga” e frequentò la scuola per quadri messa in piedi dai partiti comunisti italiano e cecoslovacco, in un momento di piena stalinizzazione del blocco orientale. Ma la tensione fra fede e realtà, ideale e ragion di partito, non si risolse per lui con l’accettazione supina, né con l’abiura del sogno. Dai frammenti di memoria e dalle riflessioni degli autori affiora così un’attitudine all’indipendenza, concretizzata nella scelta dell’apprendistato operaio prima e nell’emigrazione in Svizzera poi.

Il volume prende le mosse dall’incontro fra il nostro, oggi un vivace novantenne, e gli autori Enrico Pontieri e Alfredo Mignini, che indagano la sua memoria con gli strumenti della storia orale, accettandone sfide euristiche e difficoltà interpretative.

Print Friendly, PDF & Email