Primo festival dell’opera italiana in Azerbaijan – Il marsicano Jacopo Sipari sarà il direttore artistico

COMUNICATO STAMPA

In Azerbaijan, il ricco paese petrolifero del Caucaso, nasce “OPERAVIVA”, il primo grande Festival dedicato all’Opera Lirica Italiana. Fondato dall’Ambasciatore Italiano a Baku il dott. Augusto Massari, grande appassionato di musica, in collaborazione con il Teatro Nazionale dell’Opera e del Balletto di Baku, il Festival vuole essere la porta della cultura musicale italiana nell’oriente caucasico.
La diffusione del nostro patrimonio culturale – dice l’Amb. Massari – è una priorità del mio mandato di Ambasciatore d’Italia in Azerbaigian. Per questo ho deciso l’anno scorso di dare vita a un’iniziativa originale dedicata all’opera italiana, nella cornice dello storico Teatro dell’Opera e del Balletto di Baku. Grazie alla preziosa direzione artistica del Maestro Jacopo Sipari, stiamo facendo di questa iniziativa, “Festival OperaViva di Baku”, un punto di riferimento annuale nel calendario culturale di questa citta’, dove l’amore per la nostra cultura e la lirica è diffuso e radicato”.
Il Festival, che si sviluppa per circa due settimane dal 8 al 19 maggio 2019, prevede la realizzazione di due grandi Opere Liriche dedicate ogni anno ad un compositore italiano diverso, intervallate da conferenze e masterclasses dedicate alla musica italiana con diversi ospiti.
Dopo la prima edizione dell’anno scorso, dedicata al 150° anniversario dalla morte di Rossini – continua Massari – OperaViva quest’anno sarà dedicato alla grande figura di Giacomo Puccini. Grazie al patrocinio della Fondazione Festival Pucciniano e alla direzione artistica del Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, porteremo a Baku Tosca e La Bohème, diretti dallo stesso Sipari e da Beatrice Venezi. Le recite saranno impreziosite dalla partecipazione di solisti del calibro di Silvana Froli, Luca Bruno e Vitaliy Kovalchuk. Siamo certi che anche quest’anno sarà proprio il pubblico a darci le maggiori soddisfazioni, contribuendo sempre più a fare di OperaViva uno dei più importanti appuntamenti dedicati alla promozione dell’Italia in Azerbaigian e alla cooperazione culturale.”
Sono particolarmente grato – dice Jacopo Siparia S.E. l’Ambasciatore per questo importante invito, a cui tengo moltissimo, come sono egualmente felice di vedere ancora una volta con me la Fondazione Festival Pucciniano, a cui mi lega un fortissimo affetto e una forte riconoscenza, e che è sempre pronta a sostenere importanti iniziative di sviluppo dell’Opera italiana nel mondo. L’Opera Italiana è sempre ricevuta con immenso rispetto ed amore dal pubblico estero ed è di certo il miglior mezzo di espressione della nostra cultura. Il lavoro dell’Ambasciatore Massari è davvero da ammirare, avendo investito sul lato più bello della nostra tradizione”.

Jacopo Sipari di Pescasseroli, 33 anni, già direttore principale della Fondazione Festival Pucciniano e direttore artistico del Festival Internazionale di Mezza Estate – Tagliacozzo Festival e di “Sacrum International Festival” è tra i giovani direttore italiani più apprezzati della sua generazione. E’ invitato a dirigere prestigiose orchestre tra le quali (in Italia) Orchestra Regionale della Toscana (ORT), Orchestra Filarmonica “B. Bartoletti”, Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari, Orchestra Filarmonica Pucciniana di Torre del Lago, Orchestra Sinfonica Abruzzese (ISA), Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento (OLES), Orchestra Sinfonica Siciliana, e (all’estero) Qatar Philharmonic Orchestra (QPO), Orchestra del Teatro Nazionale di Belgrado, Orchestra Sinfonica di Stato di Istanbul, , Orchestra Nazionale della Radio e Televisione di Ucraina, Orchestra Nazionale della Radio e Tv di Serbia (RTS), Orchestra del Teatro Nazionale di Tbilisi – Georgia, Orchestra del Teatro dell’Opera di Lettonia, Orchestra del Teatro dell’Opera di Tirana – Albania.


Di assoluto prestigio gli artisti italiani invitati che verranno accompagnati da Coro e Orchestra del Teatro dell’Opera di Baku, tra i più importanti Teatri dell’Area Caucasica. Costruito nel 1911 in un solo anno grazie all’interesse di alcuni magnati petroliferi locali, rappresenta attualmente un importante centro di sviluppo culturale per tutta la regione.
Il Festival OperaViva 2019 proporrà dunque Tosca per l’inaugurazione con la direzione di Jacopo Sipari e con Silvana Froli nel ruolo omonimo e Vitaliy Kovalchuk in quello del pittore Cavaradossi, mentre sarà La Boheme diretta da Beatrice Venezi a chiudere il 18 Maggio con Vitaliy Kovalchuk nel ruolo di Rodolfo e Luca Bruno in quello di Marcello.

Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli

Print Friendly, PDF & Email