Polizia locale – Dal martirio per le multe all’encomio per l’operazione antidroga. Ora è attesa per le corse dei cavalli

Momento di gloria, per il Corpo di Polizia locale per la recente operazione antidroga. Ora, dopo l'isolamento e il martirio per la riscossione delle multe, arriva l'encomio del sindaco. Fiato sospeso per la lotta alle corse clandestine di cavalli

Il sindaco Gianni Di Pangrazio è soddisfatto per la recente operazione contro una gang di spacciatori portata a termine dai vigili urbani nella frazione di San Pelino.

Dopo i ringraziamenti al Comando provinciale della guardia di finanza che ha partecipato all’operazione con una unità cinofila (cioè un cane antidroga), il sindaco ha assegnato un encomio a tutti gli agenti che hanno partecipato all’operazione. Particolarmente toccanti le parole rivolte dal sindaco al comandante dei vigili, Luca Montanari, che ha guidato in prima persona l’operazione: “eccellente competenza, nonché disponibilità, sprezzo del pericolo e esemplare attaccamento dimostrato verso le civiche istituzioni”.

Il Montanari che ha appena ricevuto l’encomio da Di Pangrazio, è lo stesso Montanari che l’amministrazione comunale aveva lasciato solo, non molto tempo fa, quando si trattava di riscuotere dagli automobilisti indisciplinati centinaia di multe, lasciandolo esposto alle frecciate dei morosi come San Sebastiano.

Dopo la brillante prova data dal Comandante Montanari contro gli spacciatori di San Pelino, ora i cittadini si attendono che i vigili urbani riescano a dare dimostrazione del loro valore su un terreno più attinente al loro ruolo, riaffermando ad esempio il loro controllo sulle pubbliche vie del territorio comunale. C’è infatti chi scommette che la prossima operazione sarà quella di sgominare gli organizzatori delle corse clandestine di cavalli che si tengono indisturbate – pressoché tutti i sabati pomeriggio e domenica mattina – nelle strade del Nucleo industriale.

Di seguito il testo integrale del Comunicato duffuso dall’ Ufficio stampa del Comune di Avezzano. Buona lettura.

COMUNICATO STAMPA

Operazione antidroga, il sindaco encomia la Polizia locale. Il primo cittadino elogia anche l’unità cinofila della Guardia di Finanza

Scacco alla gang dello spaccio a San Pelino: il sindaco, Gianni Di Pangrazio, soddisfatto per l’operazione, encomia la Polizia locale -delegata  alle indagini dalla Procura della Repubblica- e ringrazia il comando provinciale della Guardia di Finanza per la preziosa collaborazione dell’unità cinofila. Al corpo della polizia locale -ancora impegnato nel proseguo delle indagini- nella persona del comandante, Luca Montanari, il sindaco, a nome della città, ha voluto testimoniare i più sentiti ringraziamenti “per la precisa, efficace e ineguagliabile operazione di polizia giudiziaria e di sicurezza pubblica”.

“L’elevata professionalità e l’eccellente abilità operativa dimostrate sul campo, anche in prima persona”, ha scritto Di Pangrazio a Montanari, “ha reso possibile portare a termine con successo una importante indagine che la Procura della Repubblica aveva delegato al corpo di Polizia locale di Avezzano. L’azione ha consentito di assestare un duro colpo a un insediamento criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti attivo e ben radicato nel nostro territorio che tanto allarme e preoccupazione aveva destato nella comunità locale. Tutto il corpo della Polizia locale ha saputo dare prova esemplare di capacità operativa, ferma determinazione e alto senso del dovere in un’attività di polizia altamente rischiosa e dalle dimensioni qualitative e quantitative sicuramente importanti, riscuotendo il plauso e la riconoscenza dell’amministrazione comunale e della città tutta”.

Il sindaco, quindi, ha assegnato un encomio al comandante e a tutti gli agenti, uomini  e donne, che hanno  partecipato all’operazione guidata sul campo da Montanari, “per l’eccellente competenza, nonché per la disponibilità, lo sprezzo del pericolo e l’esemplare attaccamento dimostrato verso le civiche istituzioni”. A incastrare la banda di spacciatori ha contribuito anche la guardia di Finanza provinciale che ha partecipato alle operazioni con l’unità cinofila. Il primo cittadino, quindi, ha voluto testimoniare il sentito “grazie” dell’amministrazione e della città anche alle Fiamme gialle “per l’elevata professionalità e l’eccellente abilità operativa dimostrate sul campo dai militari del nucleo cinofili per portare a termine con successo l’importante operazione di polizia giudiziaria. L’azione sinergica tra i due corpi di polizia”, ha scritto Di Pangrazio al comandante provinciale, il colonnello, Gabriele Nastasi, “ha consentito di assestare un duro colpo a un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti nel nostro territorio. Chiedo che una particolare nota di gratitudine e di apprezzamento venga infine riservata ai due militari intervenuti di persona, per l’eccellente competenza, la disponibilità e l’esemplare attaccamento dimostrato verso le Istituzioni. Naturalmente un grazie va a tutte le forze dell’ordine che, ogni giorno, operano per la tutela della sicurezza dei cittadini”.

Città di Avezzano – Ufficio stampa

LEGGI ANCHE:

Print Friendly, PDF & Email