Picchia il nonno: la polizia lo arresta

COMUNICATO STAMPA

PICCHIA IL NONNO CHE LO OSPITA NELLA PROPRIA ABITAZIONE: LE VOLANTI DELLA POLIZIA DI STATO INTERVENGONO E LO METTONO IN CARCERE.

Le volanti della questura dell’Aquila sono intervenute per bloccare l’azione criminosa di K.K., ventiquattrenne di origine albanese, pregiudicato e già sottoposto ai domiciliari per maltrattamenti nei confronti della propria compagna, che ha violentemente aggredito anche il nonno di 81 anni nella sua abitazione di Preturo.

Proprio il nonno ha accettato di ospitare il nipote per consentirgli di sottoporsi agli arresti domiciliari, tuttavia, il giovane ha iniziato a maltrattare i propri nonni con offese e minacce, adottando condotte sempre più violente e aggressive. È stato proprio il nonno ad avere la peggio domenica mattina, quando K.K. assestava un pugno all’occhio destro dell’anziano, facendolo rovinare a terra.

Intervenuti subito i soccorsi, B.B. di 81 anni è stato medicato e sottoposto ad accertamenti in ospedale per verificare la presenza di lesioni interne. Fortunatamente, nonostante la gravità dell’episodio, l’anziano veniva dimesso con 10 giorni di prognosi per trauma cranico e orbitale destro. Le Volanti della Questura di L’Aquila si sono attivate immediatamente per ricostruire la vicenda e per raccogliere la denuncia dell’anziano signore, nonché le testimonianze delle altre nipoti conviventi che avevano assistito ai fatti.

All’esito dell’immediata indagine le Volanti hanno tratto in arresto K.K. e su disposizione del PM di turno, dottor Gallo, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio di convalida, avvenuto il successivo 28 settembre e conclusosi positivamente con la custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Rieti.

L’Aquila, 29 settembre 2021

Questura di L’Aquila – Ufficio stampa

Print Friendly, PDF & Email