Parcheggi avezzanesi: Il Martello del Fucino colpisce ancora

 Esposto in Procura …e non solo: traballa il Project financing sui parcheggi avezzanesi.

Dopo la diffida che la settimana scorsa ha provocato il rinvio del consiglio comunale, la testata Il Martello del Fucino assesta un nuovo e micidiale colpo all’amministrazione avezzanese. Anche questa seconda martellata arriva, puntuale, alla vigilia del consiglio comunale, riconvocato per il 5 ottobre per discutere sempre lo stesso punto all’ordine del giorno. Una  martellata che si abbatte, ancora una volta a mezzo posta elettronica certificata, sulle caselle di posta degli uffici comunali avezzanesi: questa volta invece di una diffida, l’editore del foglio pescinese ha inviato un esposto (che consigliamo di leggere) indirizzato non solo ai membri della giunta e del consiglio comunale di Avezzano, ma anche all’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, alla Prefettura e alla Procura della Repubblica. Come la diffida della settimana scorsa, anche questo esposto conclude lapidario: “Si chiede, ai consiglieri di respingere integralmente la proposta della AJ Mobilità S.r.l. e si rammenta la responsabilità diretta e personale che deriva, in ogni sede, dall’espressione di voto”.

Inutile far notare che nessuno degli organi di stampa, tanto meno i consiglieri comunali o i componenti dei vari comitati che ora dibattono del tema parcheggi, ha finora citato la diffida o l’esposto del foglio pescinese. In attesa degli sviluppi, dentro e fuori il consiglio comunale, riportiamo questa breve nota dell’editore de Il Martello del Fucino, Franco Masimo Botticchio.

“Nella vicenda dei parcheggi interrati di Piazza Matteotti e Piazza Martiri di Capistrello (e del loro poco spiegabile cascame: nuovo cemento privato nonché posti auto a raso bizzarramente in mano, per molti anni, al potenziale concessionario), in pieno clima elettorale amministrativo, ci sentiamo un poco dei convitati di pietra. Non oscurati, per carità; certo, però, la sovrana indifferenza mostrata dalle testate giornalistiche locali dinanzi al fatto odierno – la presentazione di un esposto al riguardo dell’intervento all’AVCP [Autorità di vigilanza sui contratti pubblici] e Procura della Repubblica – forse avrebbe meritato, se non altro per i contenuti della narrazione, bersaglio più meritevole. Tale fatto ben si sposa con quello accaduto l’altro giorno, quando una poderosa (almeno per mole, e non solo) diffida ha raggiunto i consiglieri comunali di Avezzano prima della tenuta della commissione urbanistica, inaugurando una serie di fatti che promette di non terminare con il consiglio comunale del 5 ottobre.  Buona lettura dell’esposto”

Per scaricare il testo integrale dell’esposto e di tutti gli allegati CLICCARE QUI

Il video del consiglio comunale del 29 settembre scorso:

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email