Marsilio ad Avezzano dal barbiere. A margine della tosatura, regala l’interporto alla Croce rossa

Il Presidente della regione Marco Marsilio ha scelto un parrucchiere di Avezzano per celebrare l’inizio della ripartenza delle attività in Abruzzo. Un bel taglio di capelli in via monsignor Bagnoli, presso il salone di Antonio di Fabio, noto acconciatore ma anche ex consigliere comunale ed ex assessore del capoluogo marsicano.

Nostre fonti riservate ci assicurano che – prima di presentarsi dal noto parrucchiere per l’agognata tosatura e come raccomandato dagli esperti dei vari comitati per l’emergenza Covid-19 – Marsilio ha preso regolare appuntamento. Al momento, però, non siamo riusciti ad accertare se la prenotazione è stata effettuata dal Presidente in persona, da qualche dipendente regionale oppure, visto il prestigioso ruolo ricoperto, dal fido Massimo Verrecchia, candidato non eletto di Fratelli d’Italia ma poi messo a capo della Struttura di Coordinamento e Raccordo Istituzionale del Presidente.

Visita attesa in Comune

Quella effettuata oggi da Marsilio era una visita comunque attesa ad Avezzano. Mentre il Presidente era sotto i ferri dell’abile e rinomato Di Fabio, davanti il Palazzo di città, in pompa magna, lo hanno atteso a lungo il Commissario Passerotti, il Comandante della Polizia locale con un plotone di vigili urbani e l’insostituibile Verrecchia.

Il regalo alla Croce rossa

A margine della visita d’obbligo dal barbiere, il Presidente Marsilio ha colto l’occasione del taglio di capelli per partecipare anche alla cerimonia con cui è stata ufficializzata la donazione del famigerato Centro smistamento merci di Avezzano alla Croce Rossa Italiana. Realizzata come servizio all’economia marsicana ma mai entrata in funzione nonostante almeno otto inaugurazioni, l’importante struttura viene così ceduta alla prestigiosa organizzazione che, già dal terremoto dell’Aquila, vi aveva messo piede insieme alla Protezione civile e mai più abbandonata. Non è al momento chiaro chi ha preso questa decisione, se dalla regione siano stati prodotti degli atti e soprattutto se siano state coinvolte o sentite le associazioni e gli enti interessati: magie delle emergenze.

Centro merci e mascherine: Avanti Angelosante!

L’interporto diventa ufficialmente centro di riferimento regionale per la Croce Rossa”, ha dichiarato solenne Marsilio. Alla cerimonia erano presenti anche il Responsabile per l’unità di crisi regionale Silvio Liberatore, il Presidente della Croce Rossa Abruzzo Gabriele Perfetti e il provvidenziale consigliere regionale Simone Angelosante, eletto proprio nella Marsica. A quest’ultimo, ovviamente, è stato lasciato il difficile compito di propalare tramite la sua mitica bacheca facebook una improbabile versione che giustificasse l’incredibile decisione: “L’Interporto di Avezzano diventa hub regionale per il deposito e la distribuzione di tutti i dispositivi di protezione individuale per la fase 2“. Angelosante, secondo alcune testate, avrebbe anche dichiarato che sarebbero “Già pronte un milione e mezzo di mascherine“: praticamente, una mascherina per ogni cittadino abruzzese. In cambio, la Croce rossa mette una ipoteca sul Centro smistamento merci di Avezzano.

Print Friendly, PDF & Email