M5S – la denuncia dei consiglieri regionali, "ambulanza donata ferma da oltre un anno"

Non si placa la denuncia dei consiglieri regionali del M5S Chiara Marcozzi e Giorgio Fedele in riferimento all’ambulanza donata dal M5S nella passata legislatura alla Asl aquilana, circa un anno fa e, ad oggi, ancora inspiegabilmente inutilizzata e ancora con i sigilli di fabbrica. Nella conferenza stampa tenutasi oggi i consiglieri di opposizione del M5S hanno denunciato quello che a loro dire è un fatto gravissimo, soprattutto vista la mancanza dei mezzi di soccorso nella provincia dell’Aquila. “E’ una cosa che ci lascia esterrefatti -afferma il capogruppo regionale Sara Marcozzinoi avevamo dato disposizione di disporre le ambulanze su richiesta delle singole Asl e quindi non ci sono scuse per questo ritardo di oltre un anno“.

L’ambulanza ha addirittura i sigilli di garanzia ancora praticamente integri -denuncia il consigliere Giorgio Fedeleè stata abbandonata per oltre un anno nel piazzale, percorrendo appena mille chilometri, quando la media è di circa 30-40mila l’anno, solo per gli interventi di emergenza. Parliamo di un territorio, quello della provincia dell’Aquila, orograficamente molto complesso, per cui avere un mezzo nuovo, all’avanguardia, appena uscito dal concessionario, avrebbe permesso sicuramente di effettuare degli interventi con maggiore sicurezza e tempestività. Resta gravissimo l’episodio: abbiamo chiesto spiegazione alla direzione generale e siamo in attesa di avere una risposta plausibile per quello che è accaduto e che non è comunque giustificabile“.

Print Friendly, PDF & Email