L’Aquila, è morto il professor Schippa – Il ricordo di Daniela Maria Spera

COMUNICATO STAMPA

Nella notte è venuto a mancare il Prof. Emerito Giovanni Schippa. Ha lasciato i suoi cari, i suoi studi, che non ha mai abbandonato, per intraprendere il Suo nuovo cammino, il percorso dell’eterno…energia restituita all’Universo. Credo sia questo uno dei possibili pensieri che aveva sulla morte.

Dal 1981 al 1995 il Prof. Giovanni Schippa è stato Rettore dell’Università Degli Studi dell’Aquila e nel 1980, su incarico della Cassa per il Mezzogiorno, coordinò un team di Ricercatori delle aree di Ingegneria Chimica e Scienze Biologiche delle Università dell’Aquila, di Roma e di Milano allo scopo di verificare la fattibilità di un Centro di Ricerca nel settore delle Biotecnologie.

La realizzazione del Centro,  affidata al  CRAB  Consorzio di Ricerche Applicate alla Biotecnologia  di Avezzano (AQ)  (i cui Soci furono in origine l’Università degli Studi dell’Aquila, l’ERSA – Ente Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo,  la Provincia di L’Aquila,  il Comune di Avezzano e la Comunità Montana Marsica 1),  venne   finanziata con il 2° Programma di Intervento P.S.35 /Ricerca  approvato in data 20/01/82 e 29/01/83 dal Ministero per gli Interventi Straordinari nel Mezzogiorno d’intesa con il Ministero per la Ricerca Scientifica e Tecnologica.

Dal 1982 al 2000 e dal 2004 al 2009 il Prof. Giovanni Schippa   ricoprì il ruolo di Presidente del CRAB lanciando l’Ente di Ricerca a livello nazionale ed europeo e raccogliendo così le sfide che la biotecnologia e i processi innovativi nel settore agroalimentare e agroindustriale offrivano al tempo.

Oggi quelle sfide sono più che mai attuali e notevole fu il contributo offerto dal CRAB grazie alla guida di un Professore dalle straordinarie doti umane, tecniche e scientifiche.

Ricordando in questa triste giornata i molteplici incarichi e le numerose iniziative intraprese dal Prof. Giovanni Schippa  per la nostra comunità  va, pertanto, sottolineata   la Sua lungimiranza nel  puntare su un settore strategico come quello delle Biotecnologie Applicate creando  un Centro di Eccellenza Europeo che svolse, coinvolgendo  Aziende, Centri di Ricerca ed Università di rilievo nazionale ed internazionale,  numerose attività di R&S quali, ad esempio, la valorizzazione degli scarti e surplus agroindustriali, lo sviluppo di formulati microbici per l’agricoltura, lo sviluppo di cibi funzionali e nutraceutici, la sperimentazione di processi innovativi con microrganismi geneticamente modificati per la produzione di biofarmaci e biomolecole di interesse ambientale.

Grazie Professore per aver offerto all’Abruzzo questa grande opportunità rendendo possibile un processo di sviluppo che ha proiettato la nostra terra nello Spazio Europeo della Ricerca.

Daniela Maria Spera
Già Direttore CRAB

Print Friendly, PDF & Email