La strada provinciale Simbruina in grave stato di fatiscenza. Ci sono 4 milioni da spendere ma non bastano

Gianluca Alfonsi, delegato alla viabilità della provincia dell’Aquila, fa sapere che nella prima settimana di settembre sentirà il dirigente e convocherà tutti i sindaci della Valle Roveto per condividere le tematiche sul tavolo

Capistrello – Risaliva al 2 novembre del 2021 l’annuncio del Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, circa il finanziamento di 4 milioni di euro destinati a lavori di sistemazione della strada provinciale 63 Simbruina.

Con la delibera n° 1 del 15 febbraio del 2022, il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile, il CIPESS, deliberava lo stanziamento della somma a valere sul Fondo sviluppo e coesione 2021-2027 come anticipazione al Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile.

Infine con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, Serie generale n° 129 del 4 giugno 2022 i fondi venivano assegnati alla Provincia dell’Aquila con il Codice Unico di Progetto (CUP) n° F47H21008480001, il tutto sulla base della conclusione dell’iter del Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica delle opere pubbliche. (PFTE)

L’PFTE è uno strumento per accelerare gli interventi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Si tratta di una procedura che velocizza le opere di importanza strategica, con la facoltà, per le stazioni appaltanti, di affidare congiuntamente la progettazione ed esecuzione dei lavori sulla base del progetto di fattibilità (Pfte)

Il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile si è dotato di appositi uffici che predispongono le Linee guida del Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica delle opere pubbliche (Pfte), con una profonda e minuziosa analisi di conoscenza dell’infrastruttura da realizzare sul territorio di destinazione.  

Ciò farebbe pensare a un notevole abbattimento delle tempistiche sull’inizio dei lavori, dal momento che gli enti locali, la Provincia dell’Aquila in questo caso, si troverà gran parte del lavoro istruttorio e della progettazione, già fatto. È del tutto evidente però, che i 4 milioni stanziati per la Sp23-Simbruina non saranno sufficienti per riaprirla, dato lo stato di fatiscenza in cui versa da anni, come si evince dal filmato che segue e dalle foto successive.  

Sulla questione abbiamo interpellato Gianluca Alfonsi, neo Sindaco di Gioia dei Marsi e Presidente Vicario della Provincia con delega alla viabilità, il quale ha riferito che la Provincia sta aspettando il trasferimento formale da parte del dipartimento competente per iscrivere le somme in bilancio.

domanda – A quanto ci risulta, dalla delibera Cipess, la somma pare già essere attribuita all’ente attuatore, ovvero alla provincia.

Risposta – Ma non l’abbiamo ancora scritta in bilancio, stiamo aspettando gli uffici della direzione e poi vediamo

domanda – Andrà sul bilancio dell’anno prossimo?

Risposta – No, contiamo di farlo adesso, in assestamento entro novembre, perché dobbiamo iscrivere i 4 milioni della Sp23 e i 2 milioni della Sp20. Da lì poi partirà l’affidamento per la progettazione. Abbiamo tempi abbastanza stretti.

Va detto che il termine per la salvaguardia del bilancio degli enti locali è fissato al 31 luglio, salvo proroghe, come accaduto lo scorso 28 luglio, giorno in cui il Ministro dell’Interno ha concesso una proroga al 31 agosto per consentire agli enti locali l’approvazione dei bilanci di previsione. Questo è il nuovo termine tutt’ora in vigore, salvo ulteriori nuove proroghe.

Alfonsi tuttavia fa sapere che nella prima settimana di settembre sentirà il dirigente e convocherà tutti i sindaci della Valle Roveto al fine di condividere le tematiche sul tavolo, anche in relazione ad ulteriori fondi destinati ad altri interventi. «Conto di fare questi incontri nella prima decade di settembre.»

Guardrail divelto
le reti paramassi trattengono le pietre sulla sommità del muro
Cedimento rete paramassi
metà carreggiata occlusa dalla frana
Reti paramassi in tensione su lunghi tratti
Cedimento rete e gigantesco masso sulla carreggiata
Reti paramassi in tensione
Frana
Print Friendly, PDF & Email