La penna di Katia Agata Spera: Sorsi di vita

I giorni dovrebbero essere tutti buoni per mettersi in discussione, per ricominciare a vivere in maniera differente: scorrono lungo un’orbita ellittica senza vuoti nè spazi.   Spesso è consuetudine, alla fine dell’anno, guardarsi indietro facendo la sintesi su quello che è avvenuto e  su ciò che abbiamo prodotto, sostenuto o condannato.

Mai come in questi giorni, dopo aver fatto esperienza con la  pandemia , evento sentito fino ad un anno fa solo  raccontare, si  nutre la necessità di  riflettere su quanto sia preziosa la vita e di quanto la natura, unica nel suo manifestarsi, ci sorprenda sempre anche con eventi inattesi. Emerge, ridondante,  l’importanza e la responsabilità di dover preservare ciò che è stato modellato con millenni e millenni di trasformazioni: un perpetuarsi di impercettibili cambiamenti che hanno portato a plasmare le forme sino a sviluppare e moltiplicare gli uomini.

Vorrei per questo donare i miei versi: Sorsi di Vita

Particelle solitarie
generate dal potere della luce
scagliate nel buio infinito
oltre i confini del nulla
si abbracciano, si congiungono
popolano il vuoto.
Elemento dopo elemento
materia su materia
si plasmano le forme.
Ordine perpetuo.
Entità microscopiche conquistano gli spazi
avanti i fiori dietro gli esseri.
L’Homo nucleo dell’Universo
il Sapiens, eclissato dietro un Dio,
a dividere le terre
a separare gli uomini.
Bambini mai nati
sfruttati, abusati.
I vecchi
nuovi infanti
sciupati come fiori putrescenti
abbandonati in letti disfatti
coperti dal velo della solitudine.
La terra perde il respiro
soffocata dal nero della modernità
spogliata dell’abito primordiale
ricoperta della negligenza dell’uomo
deturpata dei colori
derubata dei profumi.
Nel tormentato girovagar delle anime caute
attanagliate nell’oblio della desolazione
flussi di coscienza si rivelano:
Il singolo uomo è poco più di niente.
In questo eterno mare, dove si fluttua,
la vita è solo un sorso.
                                 Katia Agata Spera

Stiamo attraversando un periodo di crisi su molteplici aspetti della vita: economica, ambientale, energetica, socio-culturale. Stiamo assistendo, attoniti, ad un inesorabile declino di valori etici, umani e spirituali, ammettendo, come suggerisce Ervin Làszlò, studioso di filosofia della scienza, che tutte le crisi discendono, a cascata, dalla crisi dei valori da parte dell’essere umano. L’uomo sta perdendo il contatto con se stesso e con ciò che lo caratterizza.

Secondo il metodo umanistico esistenziale  l’essere umano possiede qualità positive, legate alla ricerca di armonia con gli altri e con l’ambiente, è pienamente consapevole delle sue scelte e responsabile della sua esistenza. L’uomo possiede una sorta di etica interiore, innata e universale, che non risente delle specifiche tendenze socio-culturali dell’area di appartenenza.

Se l’ambiente non è in sintonia con tale etica ne delude la libera espressione e il libero sviluppo ed è quindi necessario elaborare il contesto che favorisca il progresso dell’etica attraverso iniziative sociali e promulgazioni di  leggi basate sull’educazione piuttosto che sull’imposizione; questo catalizzerebbe la crescita dell’individuo, tassello essenziale, che andrà a costruire una società più sensibile e saggia.

Il mio augurio  per questo nuovo anno appena varcato è che  si riveli, in ciascuno di noi, quel flusso di coscienza che ci conduca ad appropriarci del concetto  che “siamo solo  un sorso dell’immenso mare dell’esistenza” e che sia doveroso proteggere e sostenere  ciò che è stato nei millenni plasmato sulla Terra divenuta la nostra  grande  casa dove tutto dovrebbe essere di ognuno.

Print Friendly, PDF & Email
Agata Spera, alias Katia Agata Spera, nasce a Castelvecchio Subequo il 27 febbraio 1963, vive ad Avezzano (AQ). È laureata in Scienze Biologiche, è ricercatrice in biotecnologie, nel ruolo tecnico, presso l’Università degli Studi di L’Aquila. È coautrice di molteplici pubblicazioni scientifiche in ambito biotecnologico su riviste internazionali https://www.scopus.com/authid/detail.uri?authorId=6603105801 La scienza, l’arte e la letteratura sono i suoi interessi. È autrice di romanzi e poesie.