Ancora videopoesia nel Premio Hombres Itinerante 2020

Pereto (AQ) – Sabato 26 settembre 2020 presso la Chiesa di San Giovanni Battista, nell’ambito della XVI Edizione del  Premio Hombres Itinerante, quest’anno in onore di Pier Paolo Pasolini, si è conclusa la giornata dedicata alla sezione videopoesia.

Si tratta del primo festival e premio internazionale di videopoesia  interamente dedicato alla valorizzazione dei  borghi: il tema stabilito per quest’anno è stato “La forma della città”. Il longevo premio ideato da Enzo D’Urbano, anche in questo difficile periodo,  ha confermato la buona riuscita di tutte le altre sezioni.

A vincere, tra opere provenienti da tutto il mondo, è stato il progetto filmico City Odes – Lagos, Nigeria con la videopoesia Eko ile di Sheldon Chau (U.S.A.), che si aggiudica anche le menzione come miglior testo poetico. Nel corso della presentazione il curatore e direttore artistico della sezione di videopoesia Dimitri Ruggeri ha evidenziato come l’opera abbia centrato il tema del concorso con la seguente motivazione:

“La forma della città è il caos di Lagos, che trova ordine nella volontà di resistere al senso di fuga e di abbandono. Lagos è la nuova Itaca”

Nel corso della serata la giuria di qualità ha assegnato le altre menzioni a Sensing Body and City di Johanna Reichhart (Germania) per la  miglior performance e la miglior fotografia/visual e a Scary Places/Shapes & Sizes di Pamela Falkenberg e Jack Cochran (U.S.A.) per la migliore musica.

L’iniziativa conferma il successo dello scorso anno in cui ottenne il premio la videopoesia Il sogno del Funambolo di Ines Von Bonhorst e Yuri Pirondi (Italia) realizzata nell’incantevole scenario del borgo di Civita di Bagnoregio.

Print Friendly, PDF & Email
Dimitri Ruggeri
Dimitri Ruggeri è un poeta e performer. È membro permanente del World Poetry Movement che ha sede a Medellin (Colombia). Consegue la maturità presso il Liceo G.B. Benedetti di Venezia come allievo della Scuola Navale Militare “F. Morosini” e la laurea presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Si sono occupati dei suoi lavori, Alessandro Fo, Lello Voce, Claudio Pozzani, Vittoriano Esposito, Giovanna Mulas, Marco Pavoni, Bruna Capuzza, Alessandro Canzian, Maurizio Cucchi, Cinzia TH Torrini, Simone Gambacorta, Scuola Holden di Torino e tanti altri. È autore delle raccolte poetiche Parole di grano (2007), Status d’amore (2010), Carnem Levare, il Cammino (2008), Il Marinaio di Saigon (2013), Soda caustica (2014), del racconto-reportage Chiodi e Getsemani, versus Gerusalemme (2010) e del racconto La fuga (2015). È autore inoltre di diverse video poesie e di un audiolibro. Maggiori informazioni su dimitriruggeri.com