Il Krokodil latino diventa poesia

Si chiama Krokodil l’ultima video poesia diretta da Marco Di Gennaro tratta dall’opera omonima di Dimitri Ruggeri che ha performato il testo in latino con titoli in inglese e sottotitoli in italiano. La musica è stata realizzata dal  Roberto Bisegna.

Perché aspettare il tempo per distruggerci se lo possiamo fare noi? La droga Krokodil è la metafora del moderno “Pater Monster”. Le parole distruggono altre parole, gli uomini mangiano altri uomini e i tempi fagocitano altri tempi. La scarnificazione e la distruzione sono l’unica cura per il genere umano. L’uscita di sicurezza è tornare indietro nel tempo per intonare una preghiera con parole scomparse da secoli che possano uccidere le nostre paure (sinossi)

Il video è stato lanciato ufficialmente, insieme al libro (uscito il 23 Aprile), dalla casa editrice Kipple Officina Libraria di Genova. Per saperne di più Clicca Qui.

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email
Dimitri Ruggeri
Dimitri Ruggeri è un poeta e performer. È membro permanente del World Poetry Movement che ha sede a Medellin (Colombia). Consegue la maturità presso il Liceo G.B. Benedetti di Venezia come allievo della Scuola Navale Militare “F. Morosini” e la laurea presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Si sono occupati dei suoi lavori, Alessandro Fo, Lello Voce, Claudio Pozzani, Vittoriano Esposito, Giovanna Mulas, Marco Pavoni, Bruna Capuzza, Alessandro Canzian, Maurizio Cucchi, Cinzia TH Torrini, Simone Gambacorta, Scuola Holden di Torino e tanti altri. È autore delle raccolte poetiche Parole di grano (2007), Status d’amore (2010), Carnem Levare, il Cammino (2008), Il Marinaio di Saigon (2013), Soda caustica (2014), del racconto-reportage Chiodi e Getsemani, versus Gerusalemme (2010) e del racconto La fuga (2015). È autore inoltre di diverse video poesie e di un audiolibro. Maggiori informazioni su dimitriruggeri.com