Giovane rapinatore si presenta spontaneamente in carcere dopo 7 anni di latitanza

COMUNICATO STAMPA

Un cittadino rumeno,  ricercato dalla polizia aquilana dal 2014, si e’ presentato spontaneamente al carcere “Le Costarelle”  ponendo fine alla sua latitanza.

Lo straniero ritenuto responsabile, unitamente al fratello e a un terzo connazionale, di  rapina,  estorsione e una serie di furti commessi in danno di esercizi commerciali  nel capoluogo, era riuscito all’epoca a far perdere le proprie tracce mentre il fratello ed il complice venivano arrestati.

Ieri sera, poco dopo le 20, gli uomini della squadra mobile, che all’epoca erano riusciti  con una laboriosa attività di indagine a raccogliere numerosi elementi a carico dei tre stranieri, sono rimasti sorpresi dalla telefonata ricevuta dal personale del carcere aquilano che li avvisava dell’insolita ed inaspettata visita dell’uomo.

Dopo aver verificato che il provvedimento restrittivo fosse ancora in atto gli investigatori raggiungevano l’istituto penitenziario per la consegna del provvedimento restrittivo, notificato al giovane rumeno dal personale del carcere.

Questura dell’Aquila

Print Friendly, PDF & Email