GAL Terre Aquilane – La Marsica come ponte tra Algeria e Italia

COMUNICATO STAMPA


INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE: ABRUZZO (CON LA MARSICA IN PRIMA FILA) SEMPRE PIU’ PONTE TRA ALGERIA ED ITALIA

Parte dalla Marsica la missione imprenditoriale in questi giorni in Algeria, che fa seguito alle precedenti iniziative svolte negli anni scorsi dal GAL Terre Aquilane soprattutto dopo l’attuazione del contratto di rete EXPASS, finanziato dalla Regione Abruzzo e che Capofila vedeva proprio il GAL Terre Aquilane in partenariato con altre imprese marsicane. Il rapporto del GAL Terre Aquilane con l’Algeria è ormai decennale avendo nel tempo organizzato: la Settimana della cucina abruzzese ad Algeri, la partecipazione alle Fiera di Orano, un corso di formazione per gli imprenditori in Algeria, decine di incontri tra imprese in Algeria ed in Abruzzo, incontri e convegni, tutte attività che hanno visto il GAL protagonista anche nel creare l’Associazione Maison Enrico Mattei che, nata da un anno e mezzo, già conta oggi in Algeria oltre 100 imprese italiane ed algerine.

La delegazione, composta da Augusto Cicchinelli, Presidente dell’associazione di imprese italo-algerine Maison Enrico Mattei ma anche esponente di rilievo del GAL Terre Aquilane, e da Paolo Cotardo, Ammnistratore di CC Italy Services, società che si occupa di assistenza nell’ internazionalizzazione delle imprese, ma anche consigliere di amministrazione del GAL Terre Aquilane, oltre che socio, ha avuto cinque giorni di intensi colloqui e contatti.

Cicchinelli e Cotardo, accompagnati da Abdelkrim Aziri, Vice-Presidente di Maison Mattei, sono stati ospiti d’onore all’annuale assemblea dell’Associazione Nazionale dell’Artigianato, del Commercio, del Turismo e dei Servizi, primaria organizzazione presente in tutte le 47 regioni algerine. A seguito delle idee nate durante l’assemblea, dove Cicchinelli ha invitato gli imprenditori a scoprire la Marsica e l’Abruzzo ed a cercare qui partenariati affidabili, il Presidente Nazionale Boulenouar ELHADJ TAHAR ha voluto, il giorno successivo, una specifica sessione di lavoro tra la delegazione abruzzese e l’intero organismo dirigente della sua organizzazione ( tra cui SALIM AYACHE, direttore generale di Touba Tours e responsabile naz. Turismo, Boukanoun Abdeldjebbar, resp. Nazionale ufficio sviluppo locale, Said Boukhelifa delegato AMFORHT, incontro durante il quale è stata decisa la stipula di un protocollo d’intesa su una ipotesi di concreta collaborazione per il futuro (su filiera legno, agro-alimentare, agricoltura, servizi, turismo, nuove tecnologie, edilizia, commercio, artigianato, formazione), convenzione della quale si prevede la firma in Algeria con apposita cerimonia ed alla presenza di importanti personalità governative. La Cerimonia verrà poi ripetuta in Italia su invito di Cicchinelli.

Successivamente, Augusto Cicchinelli e Paolo Cotardo hanno incontrato il dott. DADDIOUAMER SALAH Direttore della Camera di Commercio di Algeri insieme al dott. Ali Ballalou, anche lui vice-Presidente Maison Mattei, per comprendere ed analizzare le possibilità di partenariato (insediamenti produttivi in Italia o Algeria, import.export, forniture di servizi e beni in Algeria nei vari settori) anche in relazione agli incentivi importanti previsti dal governo algerno: nella prossima visita sarà programmato uno specifico incontro a tre con la partecipazione anche di dirigenti dell’ANDI (Agenzia Nazionale per lo sviluppo degli investimenti).

La delegazione si è poi spostata nella regione di Bouira (circa 100 km da Algeri verso est), dove sono stati accolti da diversi consiglieri regionali con a capo HAMID CHACHOUA, Vice-Presidente della Regione stessa, Professore ordinario e Capo dipartimento della facoltà di economia della prestigiosa Università di Boumerdes.

In tale incontro sono state già ipotizzati diversi interventi italo-algerini (con imprese marsicane in prima fila) nel settore agricolo, del trattamento dei rifiuti, delle costruzioni, della fornitura di tecnologie macchinari ed attrezzature. Il Vice-Presidente ha dato ampia disponibilità a sostenere i partners italiani che vorranno scoprire le imprese ed il territorio di Bouira, decretata dal governo algerino tra le zone di sviluppo (praticamente zona franca) Chachoua ha dichiarato: “Vorremmo una forte collaborazione con gli amici dell’Abruzzo e siamo pronti a proporre progetti sperimentali e pilota ma anche progetti strategici da realizzare insieme.”

A margine degli incontri istituzionali, la delegazione marsicana ha incontrato, per conto di aziende marsicane, alcune imprese per azioni concrete di sviluppo di preventivi e primi accordi per l’acquisizione di commesse di lavoro nel settore soprattutto dell’edilizia e dei servizi e per la sottoscrizione di alcuni partenariati (come l’incontro con importante impresa di Tipasa, città romana)

Tutte le delegazioni algerine saranno presto in visita in Abruzzo dove incontreranno le istituzioni, le organizzazioni di settore e sopratutto le imprese. Insomma contatti ed incontri che si spera divengano fatti ed opportunità concrete per le nostre imprese.


augustocicchinelli@yahoo.it

Commenti su Facebook
Print Friendly, PDF & Email