Furto di cellulari – Arrestato il ladro che stamattina aveva derubato e accoltellato un poliziotto

Si tratta di un extracomunitario rregolare senza fissa dimora già noto alle forze di polizia: l'uomo è stato denunciato per resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, lesioni personali dolose, furto e ricettazione.

COMUNICATO STAMPA

Nella mattinata di oggi un appartenente alla Polizia di Stato, libero dal servizio ed in forza alla Polizia Stradale, scorgeva una persona rovistare su di un furgone parcheggiato in una via nella zona periferica di Avezzano. Non riconoscendo la persona che rovistava nel proprietario del veicolo, suo conoscente, si affrettava a chiamare il numero di emergenza 113 per richiedere l’intervento della Volante del locale Commissariato e nell’attesa dell’intervento di quest’ultima, notando che l’uomo si allontanava su di una bicicletta dopo aver asportato qualcosa dal mezzo, lo inseguiva con la propria autovettura insieme ad un carabiniere in servizio nella Compagnia Carabinieri di Avezzano.

I due tentavano quindi di bloccare l’uomo, un extracomunitario, che di tutta risposta estraeva un coltello di grosse dimensioni con il quale, nel corso della colluttazione che ne seguiva, feriva l’appartenente alla Polizia di Stato ad una mano; riusciva quindi a divincolarsi dandosi a precipitosa fuga e facendo perdere le proprie tracce prima del sopraggiungere delle pattuglie delle forze di polizia sul posto.

La successiva attività d’indagine, proseguiva fino al pomeriggio, quando anche grazie alla descrizione del soggetto da rintracciare, lo stesso veniva identificato e successivamente rintracciato presso l’abitazione di un altro pregiudicato avezzanese.

In particolare l’extracomunitario, già noto alle forze dell’ordine, veniva individuato in E. H. S., ventiseienne marocchino irregolare nel territorio nazionale e senza fissa dimora, con precedenti di polizia. La successiva perquisizione cui veniva sottoposto permetteva di rinvenire un telefono cellulare, provento di furto, commesso sempre in mattinata, una dose di cocaina e due coltelli, uno dei quali utilizzato nell’aggressione di oggi.

Condotto in Commissariato veniva riconosciuto dalle parti lese quale autore dei reati commessi e denunciato in stato di libertà per resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, lesioni personali dolose, furto e ricettazione. Lo stesso per il possesso della sostanza stupefacente verrà segnalato alla Prefettura di L’Aquila.

Questura dell’Aquila

Print Friendly, PDF & Email