Coronavirus – sindaco Sulmona, “no a ricoveri da altre strutture”

Momenti di tensione ieri a Sulmona dove l’annunciato arrivo da parte della Asl di due pazienti Covid ha mandato su tutte le furie il sindaco, Annamaria Casini.

Secondo il primo cittadino l’ospedale peligno non sarebbe attrezzato per accogliere i due pazienti provenienti dall’ospedale Santo Spirito di Pescara e lo stesso nosocomio a suo dire ha fatto gia’ la sua parte ospitando un paziente Covid nell’unico posto a pressione negativa disponibile e ulteriori ricoveri potrebbero tradursi in contagi per personale medico e altri pazienti.

Di qui la scelta di puntare i piedi. La trattativa tra il primo cittadino di Sulmona, vertici della Asl e della stessa Regione Abruzzo, é andata avanti per diverso tempo. Sul posto sono stati inviati anche i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione Sanitaria (Nas) di Pescara per tenere sotto controllo la situazione.

Alla fine il braccio di ferro si é tradotto con il via libera al ricovero di un solo paziente, mentre l’altro e’ stato dirottato all’ospedale dell’Aquila.

Print Friendly, PDF & Email