Coronavirus – Regione, governo boccia aiuti per zone rosse Abruzzo

Dobbiamo constatare, con grande rammarico, la bocciatura dell’emendamento presentato dall’onorevole Antonio Zennaro che richiedeva la concessione di contributo straordinario di 300 mila euro per ognuno dei 10 comuni abruzzesi individuati come ‘zona rossa“. Lo afferma, in una nota, il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo, Umberto D’Annuntiis. “Insieme all’emendamento – prosegue – la maggioranza di governo ha bocciato, quindi, il grido di aiuto che si e’ sollevato in quelle zone piu’ colpite, rispetto ad altre, dalle restrizioni. Una proposta condivisa da tutti, ma che il Governo non ha ritenuto opportuno accogliere. Ci auguriamo che tale intervento possa essere inserito nei prossimi provvedimenti che il Governo andra’ ad assumere e, possibilmente, gia’ dalla prima stesura senza passare per la ‘tombola’ degli emendamenti. Rientra, infatti, tra i diritti-doveri della maggioranza elaborare, gia’ dalle prime fasi dell’iter legislativo, provvedimenti a tutela dei territori che successivamente potranno ottenere la convergenza di tutte le forze politiche. Siamo certi che l’On. Zennaro vorra’ subito riproporre tali iniziative chiedendo che il Governo effettui una rapida inversione di marcia. La Regione Abruzzo – conclude – come gia’ fatto in precedenza, sara’ a supporto di tali iniziative nelle sedi istituzionali ritenendo indispensabile unire le forze, mettendo da parte le divisioni politiche, avendo come unico fine la tutela dei nostri cittadini“.

Print Friendly, PDF & Email