Coronavirus – Marsilio, “fughe di notizie provocano esodo biblico”

La genesi del DPCM firmato solo oggi e peraltro non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale (quindi non ancora nemmeno in vigore) sta provocando un vero e proprio esodo ‘biblico’ dalle regioni e dalle provincie elencate all’articolo 1. Gia’ da questa notte ho dato disposizioni alla Protezione Civile di inviare squadre di volontari presso le principali stazioni ferroviarie e terminal bus per ‘intercettare’ gli arrivi da nord, distribuire il ‘decalogo’ dei comportamenti virtuosi di contenimento del virus e invitare tutti all’isolamento volontario“.

E’ quanto ha dichiarato il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. Che aggiunge:

Dalle 3 di questa mattina i volontari stanno facendo questa opera preziosa di informazione e sensibilizzazione. Ma la lettura del DPCM oggi pubblicato sul sito del Governo mostra che non esiste alcun ‘divieto’ di spostamento dalla Lombardia e dalle province elencate all’articolo 1, ma solo un invito a ‘evitare’ gli spostamenti non necessari, prevedendo infine un esplicito diritto a recarsi presso la propria ‘abitazione, domicilio e residenza‘”.

Il Presidente della Regione, per fronteggiare la nuova situazione, ha emanato l’Ordinanza n.2 del 8 marzo 2020, con cui ORDINA che tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Abruzzo con decorrenza dalla data del 8/03/2020, provenienti dalla Regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro, e Urbino, Alessandra, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, treviso, Venezia, tra le altre cose HANNO L’OBBLIGOdi osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni

Per scaricare IL pdf dell’Ordinanza n. 2 completa CLICCA QUI

***

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE – EMERGENZA CORONAVIRUS

***

Print Friendly, PDF & Email