Coronavirus – In Italia 283 i contagiati. La situazione in Abruzzo

Aggiornamento 25 febbraio: in Italia 283 i contagiati

Il Comitato operativo riunito presso la sede romana del Dipartimento nazionale di Protezione civile ha diffuso i dati ufficiali, aggiornati alle ore 12 del 25 febbraio, sull’evoluzione dell’emergenza Coronavirus in Italia.

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento risultano contagiate 283 persone in 7 regioni e in una Provincia autonoma.

Nel dettaglio: i casi accertati di Coronavirus in Lombardia sono 212, 38 in Veneto, 23 in Emilia-Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio, 2 in Toscana, 1 in Sicilia, 1 nella Provincia autonoma di Bolzano. I pazienti ricoverati con sintomi sono 109, in terapia intensiva 29, mentre 137 si trovano in isolamento domiciliare. Una persona è guarita, mentre 7 sono decedute.

Video della Conferenza stampa di oggi;

Fonte

Coronavirus, la situazione in Abruzzo

La Regione – si legge sul sito ufficiale dellEnte – ha attivato tutte le misure stabilite in tema di Coronavirus dal Ministero della Salute, in stretto raccordo con le Aziende sanitarie. È attivo un Gruppo di coordinamento con le Aziende sanitarie stesse, per il monitoraggio della situazione, la condivisione delle informazioni con il dicastero e gli interventi necessari.

Il Ministero della Salute ha attivato il numero verde nazionale 1500, funzionante 24 ore su 24 e ha pubblicato sul proprio sito una sezione informativa con approfondimenti e tutti gli aggiornamenti, oltre a una pagina con le risposte alle domande più frequenti.

La Regione rende noto che per l’emergenza sanitaria sono attivi i seguenti numeri:

ASLNumeri da chiamare
ASL n. 1 L’Aquila118
ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto800 860 146
ASL n. 3 Pescara118 / 333 616 2872
ASL n. 4 Teramo800 090 147

Il Servizio Prevenzione e Tutela Sanitaria del Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo, ieri, lunedì 24 febbraio 2020, ha inviato una nota alle strutture sanitarie regionali avente ad oggetto: “CIVID-2019. Nuove indicazioni e chiarimenti“.

Per scaricare il documento CLICCA QUI

***

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE – EMERGENZA CORONAVIRUS

***

Print Friendly, PDF & Email