Cerchio – Inaugurazioni: e il terzo giorno nella scuola piovve

E’ giallo sulla nuova scuola, riaperta oggi alle lezioni. Venerdì scorso sono stati segnalati operai che riparavano il tetto da infiltrazioni d’acqua: l'edificio era stato inaugurato lunedì dalla ministra Bonetti

A quanto pare è bastato il primo acquazzone che giovedì scorso – ad appena tre giorni dall’inaugurazione – si sarebbero verificate le prime infiltrazioni d’acqua dal tetto della scuola, prontamente riparate il giorno successivo.

Strano ma vero. L’inaugurazione della nuova scuola di Cerchio si è tenuta in pompa magna lo scorso lunedì 6 settembre, alla presenza della Ministra per le pari opportunità, Elena Bonetti e del sindaco Gianfranco Tedeschi. Dopo il temporale di giovedì, oggi suonano ironiche le parole pronunciate nell’occasione dalla ministra: “Cerchio diventa l’esempio di rinascita a cui l’Italia deve guardare in questo momento di ripartenza”. E ancora più stonate risultano le parole incoraggianti pronunciate dalla dirigente scolastica Maria Gigli, mentre ringraziava il sindaco Tedeschi per aver realizzato il nuovo plesso in soli 3 anni di lavori: “Qui si fa scuola di qualità, adesso con una scuola così sicura riusciremo a dare un’offerta formativa sempre più valida.”

Sarà stata la fretta nell’ultimare i lavori in tempo per la riapertura delle scuole, oppure quella dovuta alle prossime elezioni amministrative in cui l’uscente Tedeschi si ricandida ancora una volta a primo cittadino, ma a quanto pare qualcosa sarebbe andato storto. Dopo l’allagamento di giovedì – precisiamo che mancano ancora conferme ufficiali sull’increscioso episodio – c’è ora chi punta il dito sulla eccessiva fretta nel riaprire la scuola alle lezioni e anche chi vuole sapere se tutte le carte e le autorizzazioni siano a posto.

Print Friendly, PDF & Email