Celano – Scarcerato Piccone

Il Tribunale del riesame dell'Aquila apre la cella del carcere di Vasto a Filippo Piccone, ma dispone per lui il "Divieto di dimora" a Celano. Stesso provvedimento per il Sindaco Settimio Santilli, che lascia così gli arresti domiciliari. Attenuati i provvedimenti restrittivi anche per gli altri indagati

Filippo Piccone lascia il carcere. Lo ha deciso oggi, la Sezione per il riesame dei provvedimenti restrittivi della libertà personale del Tribunale di L’Aquila, che ha ordinato “l’immediata scarcerazione” e contestualmente disposto il suo Divieto di dimora a Celano.

Stesso provvedimento, pare, sia stato preso per il sindaco di Celano Settimio Santilli (che era agli arresti domiciliari). Attenuati anche i provvedimenti cautelari nei confronti di alcuni degli altri indagati che avevano presentao ricorso al Tribunale del riesame.

In Particolare: il provvedimento di interdizione dai pubblici uffici del dirigente comunale Luigi Aratari è stato ridotto ad un anno, quello dell’ex segretario comunale Giampiero Attili a 6 mesi. Per l’ingegnere Livio Paris i giudici hanno stabilito un anno di interdizione, mentre per l’imprenditore Goffredo Mascitti 6 mesi.

La decisione è stata presa dai giudici Alessandra Ilari (presidente), Giovanni Spagnoli e Niccolò Guasconi, che hanno così riformato l’Ordinanza emessa il 15 febbraio scorso dal Gip Maria Proia. del Tribunale di Avezzano.

I tre articoli della serie “Celano connection“:

SULLO STESSO ARGOMENTO:

Print Friendly, PDF & Email