Capistrello, tamponi rapidi: parla il sindaco Ciciotti

Riceviamo e pubblichiamo

Pubblichiamo in basso il testo integrale del Comunicato stampa ricevuto oggi in redazione, a firma del Sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti. L’articolo a cui fa riferimento il Sindaco, contestandone pesantemente il contenuto, è questo:

Nota del direttore di SITe.it:

Inziamo subito con il chiarire che non abbiamo nessuna intenzione di “rettificare il contenuto dell’articolo“, così come ci viene intimato dal Sindaco nel suo Comunicato stampa. Tantomeno intendiamo “rimuovere il fotomontaggio utilizzato, in cui compare l’immagine del comune di Capistrello“. Dell’articolo in questione – lo diciamo con decisione – riconfermiamo ogni parola, punti e virgole compresi.

Ma veniamo alle affermazioni del Sindaco di Capistrello. Nel Comunicato stampa Ciciotti ci accusa di aver pubblicato un “articolo inverosimile” e dalla “finalità tendenziosa“. Inoltre accusa l’autore dell’articolo di aver “ipotizzata e riportata in maniera fantasiosa” una “finalità politica” da parte dell’Amministrazione.

Nel rispedire tutte le accuse al mittente, sfidiamo il sindaco Ciciotti a stampare l’articolo in questione, rileggerlo con attenzione e a inviarcelo dopo aver sottolineato ogni imprencisione oppure ogni notizia falsa in esso contenuta. Se non le trova – e siamo certi che non le troverà – sarebbe buona cosa chiederci scusa.

Ma veniamo al dunque. Ci rendiamo conto che un’amministrazione comunale in questo periodo sopporta tutto lo stress causato dall’emergenza Covid 19, in particolare in un territorio dove la sanità pubblica dà segni di cedimento e di essere arrivata sull’orlo del collasso. L’Amministrazione di Capistrello, sotto questo punto di vista, ha quindi tutta la nostra solidarietà.

Pensiamo anche che la scelta di dare il via, anche in quella forma irrituale, ai “Tamponi rapidi“, sia stata fatta in buonafede: un tentativo comunque apprezzabile per dare una risposta alla grave situazione emergenziale. Infatti nel nostro articolo – lungi dal mettere sotto accusa l’amministrazione comunale di Capistrello – si è invece puntata l’attenzione sulla società che ha avanzato tale proposta al Comune: una società a responsabilità limitata, con un capitale sociale versato di soli 2.500 euro, costituita il 28 ottobre scorso e registrata solo ieri alla CCIAA. E si è scritto dei suoi due soci: è su loro, e non sull’amministrazione, che in maniera chiara abbiamo parlato di “Politica e affari“. Quindi da parte nostra nessuna allusione, nemmeno lontana, all’Amministrazione comunale.

Ma le affermazioni nei nostri confronti contenute nel Comunicato stampa sono gravi e, queste si, offensive. A questo punto, invitiamo il sindaco Ciciotti a metterci a disposizione tutto il carteggio intercorso con tale società o suoi emissari. Trattandosi di sanità con una pandemia in corso, invitiamo inoltre il Sindaco ad attivarsi per accertare se la società che sta effettuando i tamponi ha tutti i requisiti per svolgere tale attività, le finalità sanitarie di tutta l’operazione e la sua regolarità fiscale. Ripeto per chiarezza: sulla ditta, naturalmente.

Il Direttore di SITe.it Angelo Venti

COMUNE DI CAPISTRELLO – COMUNICATO STAMPA

Risulta assai sconcertante nonché inverosimile l’articolo e il contenuto della nota apparsa sulla testata SITE.IT, a nome del giornalista Angelo venti.

Appare alquanto tendenziosa la finalità per la quale il giornalista intende coinvolgere un’amministrazione del tutto estranea e ignara della ricostruzione della vicenda.

L’amministrazione comunale si è attivata, vista l’escalation dei casi di contagio, per la promozione di uno screening della popolazione con la massima tempestività, nell’interesse della comunità e per il solo fine di salvaguardare la sanità pubblica.

A causa delle complicazioni che ogni comunità vive per l’esecuzione dei tamponi, presso le strutture sanitarie pubbliche e private, non diversamente come accaduto nel mio comune, con un numero sproporzionato ed improvviso di contagi, vista la nota del 30 ottobre pervenuta a questa amministrazione, dalla società GIVE Solution, che offriva i servizi per l’esecuzione dei tamponi dietro concessione di un’area pubblica, questa amministrazione, ha ritenuto di aderire alla iniziativa con lo scopo primario di definire il quadro epidemiologico del paese.

In tutta questa vicenda, gestita in maniera cristallina e trasparente dall’amministrazione, non si ravvede alcuna finalità “POLITICA”, come ipotizzata e riportata in maniera fantasiosa dall’autore dell’articolo. Chiarisco, inoltre, che nessun componente della maggioranza ha mai avuto rapporti di qualsiasi tipo con i soggetti in questione.

La mia amministrazione, contesta fermamente il contenuto della nota, in quanto estranea ai rapporti esistenti fra i soci della GIVE Solution ed ai rapporti tra la GEVI Solution ed i privati cittadini per l’esecuzione del tampone a pagamento. Con la delibera n. 77 del 2 novembre la giunta ha concesso solamente l’utilizzo temporaneo del piazzale, per l’installazione delle attrezzature, per andare incontro alle esigenze prioritarie della popolazione. Si ribadisce, pertanto, la totale estraneità sulla ricostruzione della vicenda e si invita l’autore a rettificare il contenuto dell’articolo, oltre che a rimuovere il fotomontaggio utilizzato, in cui compare l’immagine del comune di Capistrello, perché impiegato in maniera impropria e ritenuto lesivo dell’’immagine e del buon nome di questa amministrazione.

Capistrello, 4 novembre 2020

Il Sindaco Francesco Ciciotti

Print Friendly, PDF & Email