Capistrello: buio pesto in via Mazzarino, nonostante le segnalazioni al Comune, l’illuminazione resta spenta

Capistrello – Di nuovo al buio via Mazzarino a Capistrello il 16 agosto. Nel rientrare a casa, e guardare dove mettere i piedi, si è dovuto far uso delle luci dei cellulari. Già nelle scorse settimane, il problema era stato segnalato all’amministrazione comunale.

Stando alle parole dell’Assessore ai LL.PP. De Meis Orazio, ciò sarebbe dovuto al fatto che la linea di alimentazione dell’illuminazione pubblica della strada è collegata a quella che alimenta i punti luce in piazza Risorgimento.

Secondo le spiegazioni fornite dall’assessore, in occasione degli eventi estivi che hanno luogo la sera in quella piazza, l’illuminazione viene spenta per dare risalto a quella utilizzata per gli spettacoli. Ciò comporterebbe anche lo spegnimento dei lampioni di via Mazzarino che quindi si riaccendono solo a festa finita.

Sulla questione, l’ingegnere dell’ufficio tecnico, Laurenzi, ha confermato che il problema esiste, è ciò pone anche un tema di sicurezza per i cittadini che la sera si ritrovano a rincasare nel buio pesto, come mostrano le foto a corredo dell’articolo. L’impianto è gestito da una società privata, la Ceie Power S.p.A, della provincia di Chieti, che interpellata sulla questione non ha fornito spiegazioni in merito.

Evidentemente il problema sarebbe di facile risoluzione, ammesso che l’amministrazione voglia risolverlo, in fondo i residenti di via Mazzarino, che non sono cittadini di rango inferiore, pare paghino le tasse come tutti gli altri.

Print Friendly, PDF & Email