Cantieri aperti a Luco dei Marsi – ripartono i lavori per la variante alla Sp. 22. Al via le attività per il riordino del cimitero

COMUNICATO STAMPA

Lavori al via a Luco dei Marsi, dov’è stato riaperto il cantiere per la realizzazione dell’allaccio della strada in variante alla Sp 22. L’opera, frutto di un accordo stipulato tra Provincia, Regione e Comune di Luco dei Marsi, è suddivisa in due lotti e prevede la realizzazione di diverse infrastrutture, tra cui un cavalcavia che collegherà la Variante alla Sp. 22, rotatorie per la messa in sicurezza di aree di Luco dei Marsi a forte transito – incrocio all’ingresso del paese direzione Trasacco, incrocio Strada 43 e altri lavori sulle strade del versante fucense del comprensorio – e comporterà, oltre ai miglioramenti nei collegamenti sotto il profilo della sicurezza e della riduzione dei tempi di percorrenza da e per Avezzano e la Vallelonga, la restituzione al Comune di Luco dei Marsi della competenza sui tratti urbani della Sp. 22 che attualmente, con il nome di via Duca degli Abruzzi, rappresenta l’arteria centrale e ad alta percorrenza del paese. L’opera, nel tratto di competenza del Comune luchese, ha subito negli scorsi anni una lunga battuta d’arresto, con conseguente blocco di tutti i lavori relativi al progetto globale tracciato con l’accordo di programma stipulato tra gli Enti nel 2006. Presenti al taglio del nastro, tenutosi nella mattinata di lunedì, 7 aprile, con la sindaca Marivera De Rosa, l’assessore ai lavori pubblici Mauro Petricca, l’assessore Silvia Marchi, i consiglieri Claudia Angelucci, Elisa Panella, Claudio Gallese, il rappresentante della ditta appaltatrice, il geometra Roberto La Luna, e diversi cittadini.

Questo appuntamento è per noi particolarmente importante“, ha spiegato la sindaca Marivera De Rosa, “Lo stop ai lavori per la variante ha bloccato un processo di innovazione e sviluppo per il nostro paese. Il progetto include infrastrutture cruciali per noi, che ci permetteranno di innalzare gli standard di sicurezza delle nostre strade e ridurre i tempi di percorrenza per tutte le direzioni, riappropriandoci delle nostre strade centrali, spesso teatro di incidenti anche gravi. Un grazie sentito va alla mia squadra: la strada da fare per riattivare e sostenere un processo di rinnovamento e crescita per il nostro paese è ancora lunga, ma procediamo, con senso di responsabilità e con lo sguardo ai prossimi obiettivi“. Nel corso della stessa mattinata sono iniziati i lavori al cimitero comunale, con le esumazioni programmate nell’ambito di un progetto generale di riordino, cui seguirà, in un’altra area del camposanto, la costruzione di nuovi loculi. Per le attività di esumazione in corso, l’accesso al cimitero, fino al 12 aprile, sarà consentito ai soli autorizzati.

Monica Santellocco

Print Friendly, PDF & Email