“Bella ciao”: piena solidarietà alla docente di musica dell’Istituto Mazzini-Patini di L’Aquila

Bella Ciao By Guy Denning (Paris, 10/2017)

COMUNICATO STAMPA

Il collettivo AltreMenti Valle Peligna e l’associazione Un Solo Pianeta di Sulmona esprimono la propria incondizionata solidarietà alla docente di musica della scuola media Mazzini-Patini di Ll’Aquila, attaccata dal consigliere comunale Daniele D’Angelo per aver fatto studiare ed eseguire ai propri alunni, nell’ambito del programma scolastico, la canzone “Bella ciao”.


Solo chi è nostalgico di passati regimi può ignorare, o fingere di ignorare, che “Bella ciao” non è un canto di partito ma è la canzone divenuta simbolo della Resistenza italiana al nazifascismo, Resistenza che ha restituito al nostro Paese la libertà e la democrazia. Non a caso in essa si parla di lotta all’“invasor”, cioè alle forze armate naziste che avevano occupato militarmente l’Italia. Nel tempo “Bella ciao” è diventato un inno
internazionale, adottato da molti movimenti che in ogni parte del mondo lottano per la libertà. “Bella ciao” é anche una canzone che è stata incisa da alcuni tra i più famosi cantanti come Ives Montand, Claudio Villa, Milva.


La scuola non può essere asettica. Il suo compito è anche quello di educare i giovani ai valori di libertà, democrazia, tolleranza, pace e solidarietà. La scuola deve coltivare, inoltre, la memoria delle tragedie del passato affinché esse non si ripetano. Proprio per questo l’Istituto Scientifico Fermi di Sulmona, quasi venti anni fa, promosse la marcia internazionale “Il sentiero della Libertà”: una manifestazione che ha luogo ogni anno e che si svolge da Sulmona a Casoli. Ad essa partecipano ogni anno più di 500 persone, in gran parte studenti e studentesse delle scuole superiori provenienti da tutta Italia. La marcia ripercorre la via di fuga dei prigionieri anglo-americani nei luoghi in cui i partigiani della Brigata Maiella lottavano per la liberazione dell’Italia.

Pertanto, seguendo la “logica” del consigliere comunale D’Angelo, si dovrebbe forse abolire anche “Il sentiero della libertà”?

Collettivo AltreMenti Valle Peligna
Associazione Un Solo Pianeta

Print Friendly, PDF & Email