Bancarotta fraudolenta – Tribunale di Avezzano assolve due imputati

Assolti dall’accusa di bancarotta fraudolenta gli imputati Benito Lo Re ed Eva Mancini. A stabilirlo, nell’udienza collegiale tenutasi al Tribunale di Avezzano, i giudici Zaira Secchi (presidente) e Maurizio Sacco e Marianna Minotti (membri del collegio).

I fatti contestati risalivano a quindici anni fa. Secondo gli inquirenti i due, in qualità di amministratori della società Edilmon 2 srl, avrebbero sottratto dal bilancio della società beni materiali per un valore di 130mila euro, oltre a somme liquide pari a 266mila euro. La società che amministravano fu poi dichiarata fallita con sentenza del tribunale nell’ottobre del 2018.

L’ultima sentenza del tribunale ha ribaltato le accuse degli inquirenti. Caduta in prescrizione invece l’accusa di sottrazione dei libri e delle altre scritture contabili. Gli imputati erano difesi dagli avvocati Antonio Pascale e Pierluigi Di Matteo.

Print Friendly, PDF & Email