Avezzano, un Natale all’insegna della solidarietà con il Santa Claus Calling

Il gran gala di beneficenza a favore delle popolazioni meno fortunate

COMUNICATO STAMPA

Charles Dickens considerava il Natale come un momento magico, meraviglioso e pieno di carità. L’unico periodo dell’anno durante il quale uomini e donne aprono liberamente e volenterosamente il proprio cuore. Se c’è un aspetto della nostra vita capace di rievocare il passato e alcuni tra i momenti più intimi della nostra infanzia, quello è proprio il Natale. Alla vista delle prime luminarie e all’ascolto delle prime note, l’atmosfera d’incanto e suggestione riempie i nostri cuori, proiettandoci a quando, da bambini, scrivevamo la letterina a Babbo Natale in compagnia dei nostri genitori e nonni. Abbiamo sempre fantasticato sui doni più belli da ricevere ma ora, invece, abbiamo l’opportunità di dare noi qualcosa, di essere noi i protagonisti di un atto d’amore, di volontà, di altruismo. Donare, infatti, è il vero spirito del Natale.

L’edizione 2019 del Gran Gala di Beneficenza, fortemente voluta dalla Jp Events di Iolanda Petricca, si svolgerà in collaborazione e con l’ausilio dell’associazione di volontariato “Granello di Senape”, attiva da decenni a sostegno delle persone meno abbienti, degli esclusi, degli emarginati e degli oppressi. Per farlo porta avanti numerosi progetti di formazione, educazione, salute, cooperazione economica in Costa d’Avorio, Ruanda, Mali e Madagascar. In Italia è attiva con “Donne vittime della tratta”, la cui lodevole finalità sociale l’ha portata a diventare un unicum nel panorama nazionale. I proventi della serata verranno devoluti alla suddetta associazione, garantendo, quindi, un supporto concreto e indispensabile alle attività che quotidianamente vengono portate avanti.

Il GDS crede che il grande sogno di una società nuova sia realizzabile solo partendo dal basso, condividendo la povertà e la sofferenza, la forza e la speranza dei tanti poveri del mondo, per costruire con essi i piccoli passi che portano ad un nuovo futuro”, dichiarano l’avvocato Patrizia Mandato e Flavia De Sanctis, responsabili territoriali dell’associazione. “L’aiuto ai paesi poveri del sud del mondo, in nome di una solidarietà concreta e non delegata, viene prestato sotto forma di finanziamento per iniziative e progetti che permettono agli interessati di guadagnarsi da vivere con il proprio lavoro, consentendo alla popolazione ed alla nazione di appartenenza di sottrarsi alla schiavitù della fame, del lavoro nero, dello sfruttamento. Quando sul finire dell’estate ho incontrato Iolanda, ideatrice e promotrice dell’evento, che mi ha parlato dei suoi sogni, delle sue speranze e della volontà di contribuire a rendere questo pianeta migliore, ho trovato incredibilmente soddisfacente la sua volontà di destinare i proventi del progetto al Granello di Senape. Per questo, per averci coinvolti, la ringrazio di cuore. Con questo spirito, si sono realizzati e si realizzano progetti che danno delle risposte concrete alle esigenze dei nostri fratelli: cose piccole, modeste, come il seme di senape, ma che possono significare la vita stessa: costruzione e gestione di scuole di vario grado in vari villaggi dell’Africa, costruzione di piccoli ma indispensabili ambulatori medici, costituzione di piccole cooperative agricole e di piccoli allevamenti che si auto sostengono economicamente e sono spesso in grado di sostenere altri progetti delle comunità in cui sono inserite”.

Per l’occasione si esibiranno alcuni tra i più talentuosi prospetti della musica italiana: Sebastiano Mocci, vincitore del premio internazionale TMF Tour Music Fest 2018, Andrea Licciardo e Giovanna Luisi, finalisti del premio “Mia Martini 2019” e Katia Cona Vitello, in arte Khona, promettente cantautrice sempre più lanciata verso il mercato che conta. A impreziosire il Gala sarà uno speciale parterre composto da illustri cittadini del territorio marsicano, noti imprenditori operanti nel centro Italia, ma anche vip, influencer e blogger. Tra i momenti più emozionanti dell’evento vi sarà la consegna dei “Santa Claus Ambassador”, riconoscimento attribuito a quelle personalità che, attraverso il proprio operato, sono portatori dei valori di cui il “Santa Claus Calling” si fa portavoce: solidarietà, amore, speranza, positività. Per l’occasione è prevista la partecipazione della stampa, di giornalisti affermati sul territorio abruzzese e di addetti alla comunicazione che, per tutta la durata della kermesse, realizzeranno interviste e contenuti esclusivi atti a dare la giusta evidenza al “Santa Claus Calling”. Babbo Natale chiama, adesso sta a noi rispondere.

Print Friendly, PDF & Email