Avezzano – Tamponi a personale sanitario: Asl1 precisa e smentisce

In serata abbiamo ricevuto dall’ufficio stampa della Asl 1 il Comunicato stampa, che riportiamo integralmente in basso, che contiene alcune precisazioni e smentite della Asl stessa.

L’articolo di SITe.it a cui fa riferimento la Asl è il seguente:

NOTA DEL DIRETTORE DI SITE.IT – Prendiamo atto che la Asl 1 precisa – come effettivamente documentato anche dalla galleria fotografica presente nel nostro articolo – che i tamponi al personale sanitario sono stati somministrati all’esterno del container. Respingiamo invece la doppia accusa che quanto da noi riportato nell’articolo “è del tutto falso e gravemente lesivo dell’immagine delle istituzioni sanitarie“. Alla Asl ricordiamo che:

1) sono stati gli stessi uffici della Asl a comunicare, martedì 15 dicembre, che i tamponi al personale sanitario sarebbero stati effettuati, in quei giorni e orari, proprio “Presso il container“. Inoltre è la stessa Asl ad ammettere, nella sua “smentita”, che il container è utilizzato per le operazioni di tamponatura e che vi stazionano gli operatori sanitari.

2) di “gravemente lesivo dell’immagine delle istituzioni sanitarie” non è il nostro articolo ma – lo diciamo senza offesa – sono invece il luogo e le modalità (documentate con le foto) con cui i tamponi vengono somministrati al personale sanitario.

Il testo completo del Comunicato della Asl:

COMUNICATO STAMPA

Martedì 22- 12-2020

c.a redazione Site

AVEZZANO, TAMPONI AI DIPENDENTI IN LOCALI NON IDONEI: LA ASL PRECISA E SMENTISCE

AVEZZANO – “I tamponi non sono stati effettuati all’interno bensì all’esterno del container, all’aria aperta, ed è stato scelto il distretto sanitario di Avezzano per evitare spostamenti dei dipendenti e ripercussioni sui servizi dell’utenza”

E’ la risposta della Asl all’articolo di Site in merito alle presunte esecuzioni di tamponi covid fatte all’interno di locali riservati alla macellazione di suini. “Quanto riportato nell’articolo”, dichiarano Rossella De Santis, direttore del distretto sanitario, Domenico Pompei, direttore del dipartimento di prevenzione Asl e Stefania Viscogliosi, coordinatrice Ucat, “è del tutto falso e gravemente lesivo dell’immagine delle istituzioni sanitarie. La scelta di effettuare i tamponi molecolari al distretto sanitario di Avezzano è stata decisa per ridurre al minino disagi di dipendenti e utenti dei servizi interessati. Va precisato che il container, utilizzato per la preparazione del tampone, è sanificato e pulito e che in esso vi stazionano, in condizioni di sicurezza, esclusivamente gli operatori sanitari incaricati di compiere il prelievo orofaringeo. Coloro che devono invece sottoporsi al test restano all’aperto, per pochi secondi, servendosi di una sedia coperta da un panno che ogni volta viene cambiato”

ASL 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila – Vittorio Tucceri Ufficio Stampa

Print Friendly, PDF & Email