Avezzano – Prefettura: “Di Pangrazio sospeso da sindaco per 18 mesi”

Il Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, ha emesso il provvedimento amministrativo di sospensione di Giovanni Di Pangrazio dalla carica di Sindaco del Comune di Avezzano.

Il provvedimento amministrativo, come previsto dalla legge Severino, è stato emesso dal Prefetto a seguito della sentenza, emessa dal tribunale dell’Aquila nei confronti di Gianni Di Pangrazio, che ha condannato il sindaco di Avezzano a 16 mesi di reclusione, pena sospesa e non menzione.

Il provvedimento prefettizio di sospensione dalla carica di sindaco è l’esito scontato del processo sulla vicenda nota come “Inchiesta auto bludella Provincia, per cui la Procura aveva inizialmente richiesto per Di Pangrazio una condanna a 4 anni e 6 mesi di carcere. Proprio ieri il sindaco aveva tenuto una interessante Conferenza stampa in municipio sull’argomento.

Di seguito il testo completo del comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Prefettura:

COMUNICATO STAMPA

Provvedimento di sospensione di Giovanni Di Pangrazio dalla carica di Sindaco di Avezzano

Il Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, a seguito della sentenza n. RGNR 3390/12 RG DIB/208/16 del 5 luglio scorso, con la quale il Tribunale dell’Aquila ha dichiarato il dott. Giovanni Di Pangrazio, Sindaco del Comune di Avezzano, colpevole del reato di cui all’art. 314 comma 2 del Codice Penale, condannandolo alla pena di un anno e quattro mesi di reclusione, in considerazione di quanto previsto dall’art. 11, comma 1. lettera a) del D.lgs. 235/2012 in materia di sospensione di diritto dalle cariche per coloro che hanno riportato una condanna non definitiva per uno dei delitti riportati nel medesimo decreto, ha dichiarato oggi la sospensione di diritto, a termini di legge, dalla carica di Sindaco del Comune di Avezzano del dott. Giovanni Di Pangrazio.

L’Aquila, 8 luglio 2021

    Prefettura dell’Aquila – Ufficio Stampa

Print Friendly, PDF & Email