Avezzano, nuova area mercatale a Piazza Risorgimento – Si cambiano le regole anche della pulizia

L’assessore al commercio Verdecchia: “Dopo vari incontri con le associazioni di categoria, si è studiata e applicata la soluzione migliore, anche per la conservazione della Piazza. Le modifiche partiranno da mercoledì 22 giugno”. Per ora sono solo temporanee, ma potrebbero portare ad una soluzione definitiva per sfruttare al meglio la location per i grandi eventi estivi.

COMUNICATO STAMPA

Il mercato del mercoledì in centro-città cambia fisionomia, in vista di una migliore fruibilità di Piazza Risorgimento per i “grandi eventi”. Questo il piano studiato dall’Amministrazione comunale, di concerto con le associazioni di categoria dei commercianti, per centrare un doppio obiettivo nodale: utilizzare meglio il sito per le iniziative di ampio respiro estive e, poi, preservare la Piazza da criticità dovute al passaggio dei mezzi pesanti. Da oggi, mercoledì 22 giugno, entreranno in vigore le modifiche per l’area mercatale di Piazza Risorgimento: i 18 esercenti delle attività ambulanti dovranno cambiare in parte la propria disposizione di merci e banconi, a fronte degli eventi estivi partiti già dal 21 giugno con “Notte prima degli esami”.

“Questa soluzione – afferma l’assessore al commercio Roberto Verdecchia – è temporanea e resterà in vigore per tre settimane, ma potrebbe portare anche ad una dislocazione differente e definitiva delle attività degli ambulanti in centro. La nostra attenzione è, come sempre, rivolta ai luoghi di maggiore aggregazione sociale, alla loro fruibilità massima, cercando di risolvere tempestivamente i disagi, guardando come sempre alle implicazioni future”. Sulla nuova disposizione dei banchi, si è tenuta di lunedì, alle ore 15, una ulteriore riunione operativa a Palazzo città, alla presenza dei referenti locali di CNA, Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato.

La modifica apportata prevede il posizionamento dei banchi su tutta via Cataldi, ed in piccolissima parte su via Monte Zebio e via Amendola. “Con le associazioni di categoria – commenta ancora Verdecchia – abbiamo avuto due confronti in Comune. La soluzione decisa e condivisa permetterà anche di evitare il danneggiamento costante della pavimentazione della piazza, custodendone il decoro”. L’amministrazione di Avezzano, difatti, a fronte dei vari disagi causati dal transito dei mezzi pesanti sul manto della Piazza, dovrà stanziare una somma di circa 200 mila euro totali quest’anno proprio per ristrutturare l’area e provvedere all’opera di ricollocamento a norma dei sampietrini divelti. “La parte nord della Piazza – aggiunge l’assessore – è già stata ristrutturata, i lavori andranno avanti nei mesi autunnali. Prossimamente, verranno risistemate anche le zone centrale ed a sud di questo naturale e storico luogo di aggregazione dei nostri concittadini”. Il restyling di Piazza Risorgimento verrà affrontato anche dal punto di vista ambientale: la Tekneko porrà in essere un differente sistema di pulizia dell’area della Piazza rispetto al metodo classico del passato. Verrà utilizzato – per la parte interna dell’area con i sampietrini – un soffiatore da parte di un operatore ecologico, che provvederà a spostare gli eventuali rifiuti presenti verso le adiacenti strade, in modo da essere poi raccolti dalla macchina spazzatrice. L’operatore addetto allo svuotamento dei cestini in Piazza, inoltre, in caso di necessità, si occuperà anche dello spazzamento manuale, per preservare il naturale decoro del sito.

Comune di Avezzano

Print Friendly, PDF & Email