Avezzano, Eventi Estate 2021 – Il mistero del doppio Street Food

Sembrano non finire le sorprese legate agli eventi estivi del Comune di Avezzano, la cui organizzazione è stata lasciata nelle mani dell’Assessore alla cultura Pierluigi Di Stefano, coadiuvato nell’impresa dal presidente della commissione cultura, Nello Simonelli.

Certo quest’anno in Municipio, oltre al Sindaco sospeso, non si fanno mancare niente. Prima le polemiche sui forti ritardi nella pubblicazione del calendario estivo, poi la gaffe dall’assessore Di Stefano sulle casalinghe di periferia e poi ancora le critiche sulla Notte bianca avanzate, manco a dirlo, proprio da alcuni commercianti. E – nell’attesa di disvelare le modalità di raccolta delle sponsorizzazioni private per gli eventi estivi tramite un quantomeno eccentrico Bando pubblico – si apre intanto un nuovo giallo. E’ il mistero del doppio Street Food.

Dove si va a cena?

Per gli amanti del cibo di strada, ad Avezzano, i primi di agosto rischiano dalla doppia cena al digiuno.

Queste al momento le opzioni sul tavolo: si mangia all’esterno del Parco Torlonia, si mangia in via Corradini, si mangia in tutte e due i posti, non si mangia da nessuna parte. Finora dal tandem Di Stefano-Simonelli, sul punto, non è ancora arrivato nessuna rassicurazione o chiarimento. Nemmeno un post nelle rispettive bacheche.

Eppure, a guardare il calendario ufficiale degli eventi estivi, pubblicato solo pochi giorni fa nella pagina social del Comune, nei giorni che vanno dal 6 all’8 agosto il servizio di Street Food non sembrerebbe inserito all’interno della Settimana marsicana.

In realtà l’evento era stato pubblicizzato fino a qualche giorno prima della presentazione della nuova edizione della Settimana Marsicana, tenutasi proprio nella sala consiliare del Comune il 17 luglio scorso, come “Street Food Week”, una sette giorni di festa all’insegna del gusto con food truck dedicati al cibo di strada di qualità, con più di 20 proposte di diverse specialità gastronomiche della regione Abruzzo. Durante la conferenza stampa però, nel corso della quale i vertici della Proloco avevano presentato il programma alla stampa, i giorni destinati allo street food diventano misterioramente tre.

Passano solo pochi giorni e, con la presentazione del cartellone degli eventi estivi 2021 del Comune, anche l’assessore alla cultura Di Stefano precisa che il servizio di Street Food era stato autorizzato solo per i giorni compresi tra il 6 e l’8 agosto. Secondo voci di corridoio, parrebbe che alla base del ridimensionamento dell’evento ci fossero delle lamentele di alcune attività del centro cittadino che si sarebbero sentite danneggiate dalla durata settimanale dell’evento gastronomico. Almeno questa sarebbe la versione fornita dagli amministratori allo stesso direttivo della Pro Loco che, di fatto, sarebbe così stata costretta a riformulare i contratti di collaborazione con i vari Track dello Street Food.

Ma se avete fame state calmi. Nonostante lo street food non risulti nel Calendario degli eventi estivi del Comune, la Proloco rassicura che l’evento si farà e che non c’è il rischio per i frequentatori del Parco Torlonia di rimanere a digiuno, almeno nei giorni dal 6 all’8 agosto.

Ma non è tutto. Se avete fame, gli street food potrebbero essere addirittura due.

Sembrerebbe infatti che – negli stessi giorni – l’amministrazione comunale avrebbe autorizzato anche un altro Street food, da tenersi però nelle strade del centro cittadino: via Corradini, nel tratto tra via Garibaldi e Corso della libertà. Una sovrapposizione di eventi che, raccontano gli stessi organizzatori, avrebbe creato non poche perplessità nei gestori dei track, alcuni dei quali, contattati da due organizzatori diversi, avrebbero addirittura disdetto i contratti per scegliere altre destinazioni.

I motivi per cui si è arrivati al doppio street food da tenere in contemporanea, restano un mistero. Certo è che a protocollare in Comune, il 24 giugno scorso, la richiesta per questo secondo street food, è Gianfelice Angelone, legale rappresentante della Confeuro, l’associazione che aveva risposto a un bando pubblico promosso dall’amministrazione per la selezione e la realizzazione del “Programma Eventi Avezzano Estate 2021”.

La commissione esaminatrice – appositamente istituita per valutare le pratiche pervenute all’ufficio cultura – aveva espresso parere favorevole all’evento “Street Food and Street Art” ma, rispetto alla richiesta iniziale, aveva però ridotto il contributo del Comune a 2.500 euro.

Tale evento, si legge nella domanda, avrebbe coinvolto una quindicina di truck food e anche anziani mestieranti e pittori locali: obiettivo dichiarato dagli organizzatori è creare una VIA DEL GUSTO nel centro cittadino, anche con il coinvolgimento dei negozi presenti nell’area che sarebbero rimasti aperti anche nell’orario notturno. Ma anche di questo evento, però, non si hanno tracce nel calendario ufficiale degli eventi estivi approntato dal Comune.

Print Friendly, PDF & Email