Avezzano – Eccesso di velocità delle automobili in città, possiamo combatterla?

L’autolvelox in città potrebbe essere una soluzione? Perché in città non se ne vedono? E’bene sapere che l’uso dell’autovelox nei centri urbani è consentito con le postazioni mobili alla presenza della polizia.

COMUNICATO STAMPA

Autovelox

I Rilevatori di controllo elettronico della velocità possono essere usati su tutte le strade urbane, devono essere presegnalati con un cartello con cui si avvisano i conducenti della loro presenza. Quanto alla distanza tra la segnaletica di avviso e l’apparecchio essa deve essere di 80 metri sulle strade urbane. La Cassazione ha poi specificato che non c’è una distanza minima per legge ma bisogna rispettare un congruo preavviso per dare all’automobilista il tempo di frenare.

Tali autovelox devono essere sottoposti a periodica taratura. Il certificato di taratura e quello di iniziale collaudo devono essere esibiti all’automobilista, qualora ne faccia richiesta. Se gli originali di tali attestazioni non vengono esibite davanti al giudice in caso di ricorso, la multa è nulla. Devono sempre essere tarati con una tolleranza di almeno il 5% rispetto alla velocità effettiva, con un minimo di 5km. Questo significa che, nelle strade urbane con limite a 50 km/h, l’autovelox può scattare solo a partire da 55 km/h

Le sanzioni

Le sanzioni legate a tali controlli sono previste dagli articoli 142 e 153 del Codice della strada:

  • per velocità con superamento del limite di non oltre 10 km/h, la sanzione minima è di 42,00 euro.
  • per velocità con superamento del limite di oltre 10 km/h ma meno di 40 km/h, la sanzione minima è di 173,00 euro e la decurtazione di tre punti dalla patente.
  • per velocità con superamento del limite di 40 km/h ma non oltre 60 km/h, la sanzione minima passa a 544,00 euro, con la decurtazione di sei punti e sospensione della patente da uno a tre mesi.
  • per velocità superiori a 60 km/h la sanzione è di 847,00 euro, con la decurtazione di dieci punti e sospensione della patente da sei a dodici mesi.
  • per aver segnalato la presenza di una pattuglia utilizzando i proiettori abbaglianti ad intermittenza (“facendo i fari”), la sanzione minima è di 42,00 euro e decurtazione di un punto dalla patente.

Norme speciali

I conducenti che hanno la patente da meno di tre anni subiscono una decurtazione di punti doppia, che vale per tutte le violazioni alle norme delle circolazione.

Sanzioni aggravate

  • Per violazioni commesse nella fascia oraria 22 -7 le sanzioni sono aumentate di 1/3.
  • Alla seconda violazione nel biennio per velocità eccessiva oltre 40 km\h la sospensione della patente diventa da otto a diciotto mesi.
  • Alla terza violazione da almeno 5 punti commessa in un anno scatta la revisione della patente, come nel caso di Patente a ZERO punti.

Centro Giuridico del Cittadino

Print Friendly, PDF & Email