Polemiche avezzanesi – Dal Gabinetto del sindaco alla fogna della Lega

COMUNICATO STAMPA

IUCCI E VERDECCHIA, “LA POLEMICA LEGHISTA SULLA FOGNA È DAVVERO RIDICOLA”

“In un’Amministrazione ognuno ha il suo ruolo e quello dell’opposizione può contemplare anche valutazioni critiche sulle scelte. Fin qui nulla da dire, però la polemica sulla fogna di Caruscino creata ad arte da qualche nostrano leghista, rischia di trascinare tutti nel ridicolo. Ora è davvero troppo!”

È quanto affermano i consiglieri Verdecchia e Iucci in relazione all’articolo del leghista Genovesi, il quale con nota stampa ha rivendicato i meriti del tratto di collettamento dei reflui urbani, come successo del suo partito.

“Cerchiamo di far capire, all’ignaro lettore – dicono i consiglieri di maggioranza – quello che è accaduto con la speranza che il dibattito sui meriti dell’ultimazione della fogna a Caruscino, non oscilli ancora tra il patetico ed il ridicolo.

“Accade questo: l’amministrazione comunale informa i cittadini di un fatto di per sé non eclatante ma atteso da tempo. L’azienda che gestisce il servizio idrico per conto dell’ente, ha completato i lavori del collettamento nella zona di Caruscino sud. L’ente comunica che, dalla prossima settimana, dopo lunga attesa, i residenti della zona sud di Caruscino potranno collettare in pubblica fognatura i reflui domestici e assimilabili. Il comune sottolinea poi, che i fondi derivano da APQ per circa 1.300.000 euro e sono stati appaltati dall’ente d’Ambito e che, dalla prossima settimana il CAM potrà procedere agli allacci. Nelle parole di commento, quanto mai sobrie visto che si tratta di fogna e non del Colosseo, il Sindaco e il presidente della sorveglianza CAM parlano di una buona notizia. 

Passano pochi minuti e il consigliere Genovesi, come sempre, polemizza attribuendo i meriti al suo partito e annunciando che “la civiltà è ristabilita” e che “si tratta di una vittoria dei cittadini” manco ci trovassimo dinanzi alla vittoria delle Olimpiadi.

Trionfo ancor più sospetto, nell’attribuzione dei meriti, ove si consideri che solo qualche giorno fa il collega di partito Mascigrande, a mezzo stampa e in Consiglio, aveva invitato il Sindaco a lavorare per “migliorare la rete fognaria ed eliminare i pozzi neri”.

Ora, premesso che nessuno passerà alla storia per un tratto di collettamento dei reflui urbani di quasi 3 chilometri, come si fa a polemizzare anche su un annuncio del tutto neutro fatto dall’ente, per lavori eseguiti da tecnici del consorzio acquedottistico e su un tema del quale si sono occupati in molti, tranne Genovesi?

Come si fa a non capire che così, non si getta discredito sul comune ma si butta in pubblica fognatura anche la decenza del dibattito politico?

Chi ha seguito l’iter della vicenda, dall’anno 2004 in poi con le successive perizie per la connessione del collettamento al depuratore nell’anno 2014, sa benissimo di cosa stiamo parlando.

Se vogliono prendersi meriti, i leghisti aquilani e i loro apprendisti locali, si prendessero quelli della sanità. Glieli lasciamo tutti.

Raffaele Castiglione Morelli – Gabinetto del Sindaco, Ufficio Stampa e Comunicazione

Print Friendly, PDF & Email